Il sito numero 1 in Italia per Detailing e Cura DellAuto!

Non sei connesso Connettiti o registrati

LaCuraDellAuto - Detailing Forum » Off Topic » Di tutto di più... » Esiste un prodotto per eliminare calcare formatosi nel tempo?

Esiste un prodotto per eliminare calcare formatosi nel tempo?

Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 4]

Admin


Admin
ah ah ah un'altro pazzo scatenato! Dovresti organizzare una cena con Peter Griffin, Capra e Raviola... Ne farebbero un film!


_________________
"Frequent car care is easy car care" Barry Meguiar
Vedere il profilo dell'utente http://www.lacuradellauto.com

magre1963


Apprendista Detailer
Admin ha scritto:ah ah ah un'altro pazzo scatenato! Dovresti organizzare una cena con Peter Griffin, Capra e Raviola... Ne farebbero un film!

piccolo e doveroso OT:

tu come metteresti assieme, nella stessa stanza questi due:

]




con questo spettacolo:



una bestemmia!!!!!!!!!!!!!!

fine OT

Vedere il profilo dell'utente

frask


Diplomato in Detailing
magre, quando usi i prodotti per la cura dell'auto non devi sniffarli ma applicarli Laughing Laughing Laughing

Vedere il profilo dell'utente

magre1963


Apprendista Detailer
frask ha scritto:magre, quando usi i prodotti per la cura dell'auto non devi sniffarli ma applicarli Laughing Laughing Laughing
ti sei accorto anche tu che quella sui ravioli non è farina??
mio Dio devo cambiare qualcosa prima che se ne accorgano tutti....

Vedere il profilo dell'utente

frask


Diplomato in Detailing
Ragazzi, con dispiacere sono a dirvi che neanche il Cromobill spruzzato puro e lavorato con un panno in microfibra é stato in grado di rimuovere il calcare vecchio...proverò con l'acido muriatico come suggerisce DavideSR.

Vedere il profilo dell'utente

Thriller


Detailer Novello
In realtà te lo aveva suggerito Magre quasi subito... e avresti anche speso molto di meno.

Il cromobrill per quanto efficace si può usare sui metalli. Prova a mettere un pò di acido cloridico o muriatico sulla carrozzeria e vedi che succede... inizia a fumare e dopo un pò ti lascia un bel buco.

Fai molta attenzione con l'acido. Sia alla pelle che alle vie respiratorie. In ultimo dove ti va a finire sulla doccia.

Vedere il profilo dell'utente

frask


Diplomato in Detailing
...ovviamente cerco di non farlo finire nella doccia, farò giusto qualche tamponata con il panno in microfibra e appositi guanti, occhialini e protezione per le vie respiratorie.
Quello che andrà a finire nella doccia sarà giusto qualche residuo nel risciacquo.

Vedere il profilo dell'utente

Thriller


Detailer Novello
Ah il panno è probabile tu lo debba buttare poi.... usa qualcosa che puoi sacrificare.

Vedere il profilo dell'utente

frask


Diplomato in Detailing
Certo, fosse il panno il problema Wink

Vedere il profilo dell'utente

magre1963


Apprendista Detailer
frask...
non ti preoccupare del piatto doccia: se è in ceramica non gli fai nulla, se è di resina credo che avrai lo stesso risultato.
entrambi sono del tutto insensibili all'acido muriatico e non faresti alcun danno, altrimenti non sarebbe possibile comprare acido muriatico al supermercato nella bottiglia di plastica.
tra l'altro tieni conto che tu lo prendi in concentrazione al 2% o al massimo 5% non puro....
tuttavia per essere sicuro bagna un po' il piatto stando attento a non bagnare il calcare (per il problema dell'ulteriore diluizione del prodotto) poi metti un po' di acido su un pezzo di carta igienica o da cucina e lo appoggi sulla macchia da calcare da togliere, lasciando che l'acido faccia il suo effetto.
tempo 10 minuti e passa la paura.
occhio alle dita, non vorrei averti in ambulatorio da me come paziente e non come un amico che è passato per un caffè.....

Vedere il profilo dell'utente

frask


Diplomato in Detailing
Ragazzi, mi dispiace non averlo specificato,  l'avevo dato per sottinteso, il calcare nel box doccia ce l'ho solo sui vetri e non sul piatto doccia scratch
L'acido muriatico farà lo stesso sui vetri o mi creerà dei danni?

Vedere il profilo dell'utente

Thriller


Detailer Novello
Sul vetro non ci sono problemi.

Vedere il profilo dell'utente

magre1963


Apprendista Detailer
l'avevi detto che era solo sui vetri, non ti preoccupare.
tra l'altro stasera ho rubato a mia moglie il suo panno in mf preferito, quello che usa per lavare il bagno, e ho provato a passare con un po' di acido muriatico sulle vetrate del box doccia:
nessun sfrigolamento e nessun danno al piatto doccia in resina.
ergo:
vai tranquillo!!!!!!!!!!!!
però un caffè me lo merito!

Vedere il profilo dell'utente

frask


Diplomato in Detailing
Fatemi raggiungere prima l'obiettivo poi offro caffè a tutti Twisted Evil

Vedere il profilo dell'utente

frask


Diplomato in Detailing
Ragazzi, vi confesso che ho una gran paura ad usare l'acido muriatico, lascio stare l'uso di questi prodotti per altri usi.
Sto valutando l'idea di andare con la lucidatrice, si tratta solo di individuare il prodotto giusto da abbinargli per rimuovere il calcare; il ceriglass o G4 sarà utile o vedete meglio qualche altro prodotto?

Vedere il profilo dell'utente

DavideSR


Moderatore
Addirittura...sempre una soluzione di acido cloridrico è...comunque prova con il Rio Azzurro WC pare sia abbastanza efficace

Vedere il profilo dell'utente

frask


Diplomato in Detailing
...non metto in dubbio l'efficacia, la mia paura è la pericolosità nell' adoperare questi specifici prodotti che per quanto si possa stare attenti sono sempre un po pericolosi.

Vedere il profilo dell'utente

Thriller


Detailer Novello
Va bhè ma sei grande.... se prendi le dovute precauzioni non ci sono problemi. Se mai prova in un angolino.... Non è che lo devi vaporizzare. Ti metti i guanti, appoggi panno o spugna sul collo della bottiglia per fare uscire poco prodotto e lo appoggi sulla parte con il calcare lasciandolo agire qualche secondo.
Tutti gli altri prodotti non avranno mai la stessa efficacia e non vedo che per altri usi lo potresti destinare. Io lo adopero sul pavimento di cotto prima della protezione.... fenomenale.

Vedere il profilo dell'utente

magre1963


Apprendista Detailer
Frask, facciamo cosí:
Tu mi insegni ad usare la roto e tutte le belle cosine che serve per avere un'auto decente (dal punto di vista visivo e tattile, intendiamoci) ed io ti faccio il box doccia come nuovo, roba che quando la tua signora lo vede come minimo prenderá in considerazione la possibilitá di chiedere il divorzio per risposarti ancora una volta!
Non so se ti convenga, sono sincero, ma se ci stai parto appena finito il turno in ambulatorio, visto che ci guadagno alla grande:
Io ci impiego dai 2 ai 3 minuti per fare felice la tua signora e di conseguenza anche te, ma tu mi sa che ti tocca una faticaccia non comune... Cool Cool
A proposito:
La roto e il materiale ce lo metto io, eventualmente servisse porto giú anche il generatore per la corrente elettrica....

Vedere il profilo dell'utente

DavideSR


Moderatore
Metti dei guanti in nitrile, una maglia a manica lunga e al più un paio di occhiali protettivi, se se così intimorito dal prodotto

Vedere il profilo dell'utente

frask


Diplomato in Detailing
DavideSR ha scritto:prova con il Rio Azzurro WC pare sia abbastanza efficace
Mi sa che dovrò mettere nel fuoco l'ennesimo prodotto preso oggi che su calcare ostinato non è stato in grado di risolvere il problema.

Vedere il profilo dell'utente

magre1963


Apprendista Detailer
continuiamo a consigliartelo:
guanti in lattice e occhiali antischizzi (se ti servono te li spedisco io, così almeno hai qualcosa di serio che ti protegge le mani per gli anni a venire) batuffolo di cotone, oppure "particola" in cotone da strucco, tanta voglia di lavorare e olio di gomito....
a proposito, anche un pizzico di HCl
non tanto, giusto il po' che serve per bagnare il batuffolo di cotone, ma non troppo per sentirti come un novello attila alle prese con un nemico da eliminare!

PS
HCl vuol dire:


tu infili i guanti e gli occhiali, cerca di evitare di circolare così bardato per casa altrimenti la signora crede che tu voglia eliminarla per far posto ad una ragazzuola tanto affettuosa quanto procace, prendi il batuffolo, lo inpregni di acido muriatico e alla stregua di un marines ti getti sul nemico in posizione prona, così metti il tuo muso incazzoso a pochi cm dalla fonte dei tuoi problemi.
Con manovre elusive, cercando di sviare la sua attenzione chiacchierando del più o del meno (parlagli di calcio, probabilmente è un fan sfegatato della rubentus) eludi la sua attenzione innata e con un colpo di mano birbante lo attacchi alla base, dove meno se lo aspetta...
Continuando a chiacchierare di calci di rigore rubati o non visti dall'arbitro di porta, cosa che sicuramente lo manderà in visibilio e lo farà tremare come una gelatina dall'eccitazione, strofinalo vigorosamente come fosse la mitica lampada di aladino o la ragazzuola procace di cui abbiamo parlato sopra (io opterei per la seconda ipotesi) ed eventualmente il tuo strumento non fosse abbastanza lubrificato (segno che non sei stato attento nella preparazione dell'attacco) fai in modo che non si accorga della tua momentanea debacle: potresti parlargli di moggi o del grandissimo arbitro wurtz tanto per causargli un istantaneo orgasmo che ti permetterà di averlo in pugno in un nanosecondo!
E' in quel preciso istante che devi colpire senza pietà!
Quando vedi che sta per cedere tu non devi assolutamente farti prendere dal panico o dal tuo innato animo nobile:
anche se sentirai grida di dolore misto a piacere non dovrai rallentare la tua manovra circolare e profonda, anzi, devi metterci ancor più voga perchè quello è il momento finale che deciderà la tua vittoria su un nemico meschino e subdolo (in quanto juventino) o la tua sconfitta (in quanto debole di cuore o tifoso di altre squadre decenti)!!
Mi raccomando: che il tuo cuore sia forte e che la tua mano sia ferma.
Usa la forza, Luk.... pardon, frask, usa la forza che scorre vigorosa in te.
Usa la forza......


PS
naturalmente l'accostamento alla rubentus o ai sostenitori (sic) di tale squa... squad.... squadr.... no, non ce la faccio a chiamarla tale, perdonatemi, è solo canzonatoria, non prendetevela...
Già siete messi male lo stesso con mezza Italia che ce l'ha con voi e l'altra mezza che vi chama fratelli o sorelle...
Non mi va di infierire... lol! lol! lol! lol!


PSS
questo box doccia sarà ricordato (in eterno magari no, ma per i prossimi 5 lustri di sicuro) assieme al copritazza del water di Thriller come un fulgido esempio di detailing estremo da tso obbligatorio, per questo voglio esserci anch'io....

Vedere il profilo dell'utente

frask


Diplomato in Detailing
Gentilissimo magre, ringrazio per la pronta risposta, ciò che suggerisci è certamente corretto e degno di nota ma sono passaggi che come avrai compreso in passato sono già stati presi in considerazione e che nella pratica avranno il loro spazio per tempo vista la non propria sicurezza al 100% dell'acido muriatico su parti adiacenti il vetro come cromature e piatto doccia.
Il fatto che un disincrostante come Rio Wc non abbia sortito alcun effetto era già un pò nelle mie aspettative, ammiro per il tuo correre in souplesse ma è nel mio stile andare sempre per gradi.

Adesso prometto che sarò pronto e allo stesso tempo motivato a sconfiggere il nemico; mi piacciono anche i consigli di manovre elusive, cercherò di porre l'attenzione su tutto quello che c'è stato di rubato negli anni passati e non solo  Twisted Evil  spero che costui non sia ancora una volta irriverente nei miei confronti chissà se una volta per tutte sarà distrutto!

PS
magre pensi che i rubentini abbiano capito che le tue considerazioni sono fondate su motti di spirito semplicemente per allegrare un sabato sera? Se la prendono sul serio mi sa che sul barbecue di cui sopra non ci va il Rio WC ma tu Laughing

Vedere il profilo dell'utente

magre1963


Apprendista Detailer
il vetro, le cromature, il piatto doccia e purtroppo i rubentini (quasi tutti, a parte quelli che hanno la pelle troppo tenera anche per prendere il sole) non hanno nulla a che temere dall'acido muriatico, credimi.
Potrei darti qualcosa di mooolto più cattivo sulle superfici che tu temi possano rovinarsi, prodotto che usiamo in sala operatoria e prodotti che vengono comunemente usati per la corretta pulizia e decontaminazione da agenti patogeni e organici dei ferri chirurgici.
Però siccome dalle tue parole avverto una certa idiosincrasia per i consigli spassionati di cui ti facciam dono noi poveri mortali (e che tu continui sprezzantemente a non ascoltare), potresti sempre provare ad usare l'acido muriatico su un cucchiaino da caffè che sicuramente avrai in gran quantità in casa e anche su un bicchiere ed un piatto da minestra, senza tuttavia dimenticare una scodellina di plastica.
Sono pronto a scommettere un caffè contro una cena a base di pesce (che io amo moltissimo quasi quanto una badilata sui denti) che tutti gli oggetti che verranno a contatto con il detergente verranno risparmiati dalla brutture e dalle cattiverie di cui tu hai profonda paura.
perchè ne sono convinto?
Per il semplice fatto che l'acido muriatico non ha alcun effetto su materiali od oggetti che non siano a base organica.
Mi spiego meglio (basta che poi non mi mandi a quel paese):
L'acido muriatico, nome commerciale che ha come sigla chimica HCl (una molecola di idrogeno e una di cloro a formare il famoso cloruro di idrogeno) è un acido del tipo cloridrico con capacità di liberare un gas inalante, tossico, dall'odore acuto e asfissiante, ma non è infiammabile.
Tralascio la storia che riguarda la differenza fra acidi che contengono una sola molecola di idrogeno da quelli che ne contengono due perchè faremmo notte e mi perderei in spiegazioni che credo di aver dimenticato, mi basta solo ricordare che l'idrogeno, ma soprattutto il cloro, agiscono solo ed esclusivamente su determinati materiali e non su altri.
Intendiamoci: io parlo dell'acido muriatico che si trova comunemente in un supermercato la cui concentrazione arriva al massimo al 10-15% per altre concentrazioni le cose cambiano in maniera brutale, ma non lo troverai mai in vendita in quanto materiale troppo pericoloso per la manipolazione da parte di persone non adeguatamente preparate ma soprattutto protette (i gas che si sprigionano al contatto con acqua o altri acidi è potenzialmente dannosa se non letale per le vie respiratorie).
Una delle sue prerogative è quella di aumentare l'acidità in fusione con l'acqua (la temperatura si alza al massimo fino ai canonici 45-50°) portando così al massimo la sua azione alcanina proprio quando viene a contatto con materiali di natura organica.
Questo è uno dei motivi per cui i contenitori in cui viene comunemente immagazzinato per la vendita non vengono intaccati: la componente della plastica è a base di petrolio/carbonio e materiali polimerici costituiti in genere da macromolecole organiche.
Essendo in soluzione acquosa, è sempre dissociato in ioni idrogeno con carica positiva e ioni di cloro con carica negativa, pertanto non entra in reazione chimica col contenitore, Gli ioni idrogeno non si legano col polietilene (che è notoriamente un materiale termoplastico di formula chimica ottenuto per polimerizzazione dell’etilene).
A seconda del particolare tipo di polimerizzazione adottata (radicalica o catalitica se non ricordo male) si distinguono due versioni a bassa e alta densità. Versioni che si differenziano sostanzialmente fra loro: la prima vine usata nel campo industriale per le pulizia e altri impieghi, mentre la seconda serve per la lavorazione del petrolio e in campo alimentare.
I contenitori o i materiali, densi, rigidi, di solito di colore opaco, hanno una buona resistenza meccanica, resistono benissimo all’attacco di acidi, soluzioni saline e solventi organici.
Una bottiglia di vetro può contenere l'acido muriatico senza alcun problema o timore di sorta, ma è soggetto a temperature ambientali che creano pressione.
E questo è uno dei motivi per cui l'acido muriatico viene commercializzato in contenitori di plastica anzichè di vetro.
inutile aggiungere che sulle cromature non ha alcun effetto, quello che si usa per la pulizia intendo, per la sua bassa concentrazione e per il poco tempo in cui rimane a contatto con il metallo.

ppuuuufffffff...............
Ma dimmi tu se il sabato sera, nel cuore della sera piovosa e afosa di questo ottobre pazzerello, con tutto quello che devo studiare per la settimana prossima, mi devo metter qui a far chimica organica per far convinto un guru della rotativa con polish incorporato, a pulire un dannatissimo vetro del bagno senza tremare come una foglia...........
Minimo minimo mi viene fuori un caffè........
Ma minimo, però!!!! afro

Vedere il profilo dell'utente

frask


Diplomato in Detailing
magre1963 ha scritto:Potrei darti qualcosa di mooolto più cattivo sulle superfici che tu temi possano rovinarsi, prodotto che usiamo in sala operatoria e prodotti che vengono comunemente usati per la corretta pulizia e decontaminazione da agenti patogeni e organici dei ferri chirurgici.
Eh si, mi sa tanto che me lo devi dare o far prendere da qualche parte perchè oggi con il prodotto che vedi in foto non c'è stato nulla da fare, posso dargli fuoco Question  Question  
Ho fatto due step, il primo con cotone, non contento del risultato, il secondo step con lana ma figliolo ancora siamo in fase di partenza Sad mi sto facendo sempre più convinto che l'unica è la lucidatrice e G4 o Ceriglass

Queste le caratteristiche

Vedere il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 2 di 4]

Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum