Il sito numero 1 in Italia per Detailing e Cura DellAuto!

Non sei connesso Connettiti o registrati

LaCuraDellAuto - Detailing Forum » Off Topic » Di tutto di più... » Stop esenzione bollo auto storiche e aumento per tutti

Stop esenzione bollo auto storiche e aumento per tutti

Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 5]

DanieleTuning


Apprendista Detailer
http://www.strettoweb.com/2014/10/legge-stabilita-bollo-auto-lennesima-mazzata-per-settore-auto/200597/

e così sempre meno appassionati ci porteranno le loro vecchiette ultraventennali a far lucidare Sad già leggo in giro commenti del tipo, vendo tutto brucio tutto!

Vedere il profilo dell'utente http://www.facebook.com/www.DanieleTuning.it

kekko28


Detailer Novello
spero che non entri in vigore Crying or Very sad
ps vedo che siamo quasi paesani Very Happy

Vedere il profilo dell'utente

gianluca.brossa


Apprendista Detailer
Invece di far pagare il bollo (multe, RC, ecc...) a tutti i "furbetti" che girano con targa straniera nessuno ne parla...

Vedere il profilo dell'utente

DanieleTuning


Apprendista Detailer
è legale qualora si abbia un parente all'estero o un domicilio, o un'attività a cui intestare i veicoli, ed è legale anche in caso di noleggio. siamo nella comunità europea e poi i furbetti possono anche essere persone oneste che lavorano, vessati che invece di lamentarsi e prenderla dietro cercano una via d'uscita

Vedere il profilo dell'utente http://www.facebook.com/www.DanieleTuning.it

gianluca.brossa


Apprendista Detailer
Infatti non ho parlato di illegalità, non mi sono apposta espresso anche se nutro seri dubbi che tutto questo sia lecito...ho più l'impressione che sia il solito chiudere un occhio, ma ovviamente è una mia opinione personale....a titolo di esempio riporto il seguente articolo del Codice della Strada, nella speranza che non sia stato abrogato:

'art. 132 del Codice della Strada, stabilisce che "Gli autoveicoli, i motoveicoli e i rimorchi immatricolati in uno Stato estero e che abbiano già adempiuto alle formalità doganali o a quelle di cui all'articolo 53, comma 2 del D.L. 30 agosto 1993 n. 331, se prescritte, sono ammessi a circolare in Italia per la durata massima di un anno....
Fonte:"Polizia Locale di Padova"

Comunque, visto che questi soggetti usano le strade italiane (e sono spesso residenti), al pari di chi il bollo lo paga (e quindi in teoria ne contribuisce al mantenimento), sarebbe quanto meno equo che partecipassero al pari degli altri soggetti...invece di andare a penalizzare sempre i soliti, come da te giustamente sottolineato nel primo messaggio di questa discussione Wink

Vedere il profilo dell'utente

DanieleTuning


Apprendista Detailer
basta appunto uscire un giorno fuori dall'italia! in ogni caso quella norma è di fatto inutile, in quanto non ci sono le dogane che fanno il lasciapassare di tot. tempo come nei paesi extra ue., appunto perché siamo in europa e c'è il mercato libero, quindi non è né illecito né immorale se si sceglie di acquistare o noleggiare fuori dal territorio italiano.

Vedere il profilo dell'utente http://www.facebook.com/www.DanieleTuning.it

Admin


Admin
Lecito è lecito, sulla moralità qualche dubbio rimane. 
Capisco il senso della "protesta" ma se noleggio fuori dall'Italia è solo per non pagare tasse italiane pur usufruendo dei servizi (sulla qualità, certo, si potrebbe aprire un capito intero) italiani. 
Così non si fa del bene al paese o al prossimo.


_________________
"Frequent car care is easy car care" Barry Meguiar
Vedere il profilo dell'utente http://www.lacuradellauto.com

DanieleTuning


Apprendista Detailer
antonio, permettimi di dissentire. siamo in europa e questa appartenenza la paghiamo , pertanto è lecito usufruire anche dei vantaggi, non solo degli svantaggi. come anche per l'assicurazione si dovrebbe poterla stipulare anche fuori dall'italia, le stesse compagnie presenti in francia hanno listini completamenti diversi dai nostri.

Vedere il profilo dell'utente http://www.facebook.com/www.DanieleTuning.it

Admin


Admin
Liberissimo di farlo Daniele, tanto sicuramente sarà solo questione di tempo a mio avviso.


_________________
"Frequent car care is easy car care" Barry Meguiar
Vedere il profilo dell'utente http://www.lacuradellauto.com

magre1963


Apprendista Detailer
Premesso che ognuno è libero di portare acqua al proprio mulino per ovvi motivi personali (cosa che non fa certo onore a chi lo pensa, ma sembra assodato che l'onore, in questo paese, è una parola ormai in disuso e senza senso), per onestà intelettuale quando si parla di "furbetti" bisognerebbe metterci dentro tutti.
Ma proprio tutti però:
secondo voi è auto storica una 127 o una panda o qualsiasi altra auto che di storico ha poco niente, a parte l'età anagrafica del libretto?
Tra l'altro il senso dell'iscrizione alle associazioni auto storiche o d'epoca, a quanto mi è dato di sapere, presupponeva di mantenere il gruppo delle iscritte ad un numero ristretto di veicoli.
Veicoli che per essere degni di essere considerati tali dovrebbero rientrare in determinate categorie di interesse generale: non credo sia la stessa cosa vedere una mercedes ssk del 1931 e un'alfa romeo arna del 1983 circolare per le strade, eppure entrambe godono degli stessi diritti e degli stessi sgravi fiscali.
Ma mentre la prima circola solo in determinate circostanze e in genere per 100 km l'anno, la seconda circola tutti i giorni in centro a milano per portare al lavoro il possessore (esempio a caso) senza curarsi di rispettare orari e divieti imposti anche per l'inquinamento che produce l'utilitaria più brutta che io abbia mai visto in vita mia...
questo per dire che in realtà le nostre città sono piene di veicoli che circolano in barba ai divieti di circolazione (e qui entra in gioco l'onestà intellettuale o il senso di civiltà comune) nonostante inquinino peggio di una ventina di veicoli nuovi, pagando un decimo dell'assicurazione che pago io e un ventesimo della relativa tassa di possesso.
Questo, secondo me, non è giusto e non lo tollero.
Indipendentemente dal fatto che sia del tutto lecito e legale...
Il mio vicino di casa, ad esempio, ha una prinz nsu più vecchia di me, brutta come il peccato, un catorcio di un azzurro nefando che non vorrei nemmeno se me lo regalassero e che puzza e fuma come una ciminiera dell'italsider a pieno regime!!
Però gira dove vuole, quando vuole e quando si chiacchiera del più o del meno, lo scemo sono io che pago un migliaio di euro (abbondanti) tra bollo e assicurazione per una euro 5 mentre lui con 100-150 se la cava, girando anche nei giorni in cui mezzo paese è bloccato dalle assurde regole regionali...
Quindi credo che tutto sommato, visti i tempi abbastanza cupi in cui ci troviamo, prendere i soldi dove si può e dove si deve, anche per mettere un freno all'auto d'epoca buona solo per risparmiare soldi e girare nei giorni vietati, ma anche per mettere tutti i cittadini sullo stesso livello, sia una cosa buona.
Poi possiamo discutere di cambiare i limiti o i paletti che definiscono un'auto come d'epoca, storica o solamente vecchia e buona per lo sfasciacarrozze, ma intanto quelli che hanno l'iscrizione asi in bella mostra su una alfasud sprint testa di moro (con tutto il rispetto dovuto per il gusto personale) hanno infinitamente più diritti della mia auto e pagano una cicca di tabacco per i loro privilegi...

Comunque io sono il primo a chiedere di far pagare bollo nazionale e assicurazione italiana anche al fenomeno che ha una bmw x6 da 150.000 intestata all'amico romeno o slavo o che apre un ufficio in ungheria (costo di gestione 100 euro l'anno) pagando 25 euro di bollo, 150 euro di assicurazione rca (furto/incendio/vandali/eventi atmosferici compresi) e fino a qualche tempo fa l'immunità pressochè totale per multe di: eccesso velocità, parcheggio o semafori rossi bruciati.
Eventualmente questo non fosse possibile, sono anche il primo a chiedere di avere lo stesso diritto: il diritto di intestarmi un'assicurazione romena, slava o inglese, la quale mi permette di risparmiare la stessa cifra che risparmia il mio vicino di casa in maniera del tutto lecita e di pagare 50 euro di bollo per la mia bmw del 2012 che uso per 5000 km l'anno.

PS
La frase iniziale "...ognuno porta l'acqua al proprio mulino, eccetera" non riguarda chi deve occuparsi del ripristino del veicolo da curare, intendiamoci, ma solo ai "furbi" che approfittano delle lacune fumose o delle finestre aperte della legge che regola l'iscrizione all'asi.
Nessun riferimento a chi lavora onestamente e alla luce del sole, per portar a casa la pagnotta quotidiana...

Vedere il profilo dell'utente

DanieleTuning


Apprendista Detailer
si ma dai io tutte queste auto ultra ventennali in giro non le vedo...la maggior parte hanno tra i 5 ed i 15 anni. l'asi aveva pubblicato di recente una lista, dove per esempio , si escludevano alcuni modelli più venduti e diffusi rispetto a quelli più ricercati, la bmw serie 3 berlina esclusa e la cabrio inclusa per esempio. e poi comunque c'è anche da tenere in considerazione che chi utilizza tale norma per aggirare il bollo credo che non abbia la possibilità economica di acquistare un veicolo nuovo, e in alcune zone d'italia neanche l'opzione dei mezzi pubblici, da me sta chiudendo del tutto la ditta di trasporti urbana comunque limitata per orari, mezzi e strade.

Vedere il profilo dell'utente http://www.facebook.com/www.DanieleTuning.it

gianluca.brossa


Apprendista Detailer
Admin ha scritto:Lecito è lecito, sulla moralità qualche dubbio rimane. 
Capisco il senso della "protesta" ma se noleggio fuori dall'Italia è solo per non pagare tasse italiane pur usufruendo dei servizi (sulla qualità, certo, si potrebbe aprire un capito intero) italiani. 
Così non si fa del bene al paese o al prossimo.

Straquoto, poi ognuno è liberissimo di pensare come meglio crede ci mancherebbe...ma è inutile lamentarsi che ci aumentano le tasse (ed ho intuito che fosse questo il senso del post - condivisibilissimo) se poi si tollerano e/o avallano certi comportamenti che, come ormai avviene sempre in italia, penalizzano gli onesti...

Se tutti pagassimo quello che bisogna pagare molto probabilmente chi oggi paga le tasse (e quindi anche il bollo), magari riuscirebbe a pagare meno e ci sarebbe sicuramente più equità sociale e fiscale

Vedere il profilo dell'utente

DanieleTuning


Apprendista Detailer
secondo me se ci fossero più onesti a governare, a spendere meno, a richiedere meno tasse e con più criterio, ci sarebbero sì meno evasori.

bloccare la possibilità di rivolgersi altrove significherebbe rimettere le dogane e bon. se la intendiamo così non è giusto anche fare rifornimento di carburante fuori dal confine, comprare le sigarette o fare la spesa per chi abita lì.

Vedere il profilo dell'utente http://www.facebook.com/www.DanieleTuning.it

PELO


Laureato in Detailing
Il problema italiano è sempre il medesimo: l'intenzione è buona......ma come al solito viene realizzata in modo pessimo, questo perchè chi si occupa di fare certe proposte di legge.....non capisce una cicca del settore che si va a toccare. Purtroppo il guaio italiano è che in parlamento e nelle istituzioni in generale, è pieno di gente che non è competente della materia di cui si occupa.
Io sono d'accordo quando si parla di stilare delle liste (ovviamente a cura delle federazioni di auto storiche......non certo stilate dal ministero dei trasporti) per evitare che i furbetti con un'auto vecchia ma insignificante dal punto di vista dell'interesse storico, utilizzino queste auto normalmente e avere privilegi che magari un comune mortale che ha fatto sacrifici per prenderla nuova....non ha.
Ma non si può neanche sparare nel mucchio come questa proposta di legge dice di fare.

Vedere il profilo dell'utente http://www.elmocarcare.it

DanieleTuning


Apprendista Detailer
io per esempio ho tre auto restaurate e non panda, dopo aver speso una barca di soldi e stanno lì ferme sotto il telo, che ci farò? dopo questa norma il loro valore sarà simbolico.

Vedere il profilo dell'utente http://www.facebook.com/www.DanieleTuning.it

Bobo2002


Apprendista Detailer
E soprattutto non è possibile che ogni anno ribaltano ciò che era legge, come col fotovoltaico/le ristrutturazioni/imu

come dice daniele tuning ad es. io compro un jaguar del 30 perchè mi piace averlo in salotto tanto mica posso andarci a prendere i figli a scuola ora mi ritrovo a dover pagare magari 1000€ di bollo perchè ha 400cv (ma sono fermi alla stalla) oltre magari a comprare dei pezzi rarissimi per lasciarlo funzionante confused confused

questi son matti

Vedere il profilo dell'utente

magre1963


Apprendista Detailer
Per risolvere il problema dei cosiddetti furbi (e sono molti, perchè altrimenti il segugio dello stato non si sarebbe mosso per nulla) in poco tempo e con spesa del tutto irrisoria, basterebbe aggiungere una postilla alla legge in vigore per le auto storiche:
obbligo di montaggio centralina di controllo, chilometrico o giornaliero vedete voi (del tutto uguale a quella che montano certe società assicurative) che certifica il corretto uso del veicolo in determinati periodi dell'anno e con chilometraggio consono alla vetustà del veicolo su cui è montata questa centralina, praticamente usi la tua auto d'epoca durante i raduni o le ricorrenze in cui le auto d'epoca stesse sono chiamate a portare per le strade la loro gratificante vista...
Come d'incanto non si vedranno più dyane2 o 127 in giro per la città a cercare di trovare parcheggio durante l'orario d'ufficio sbuffando secchi d'olio bruciato nell'aria...
vuoi usare la tua vecchia auto per motivi del tutto tuoi, condivisibili o meno che siano?
Mi sta benissimo, ci mancherebbe altro, la libertà innanzi tutto.
Però paghi anche tu quel che pago io, anzi di più perchè inquini il triplo di me...

Vedere il profilo dell'utente

magre1963


Apprendista Detailer
DanieleTuning ha scritto:secondo me se ci fossero più onesti a governare, a spendere meno, a richiedere meno tasse e con più criterio, ci sarebbero sì meno evasori.

bloccare la possibilità di rivolgersi altrove significherebbe rimettere le dogane e bon. se la intendiamo così non è giusto anche fare rifornimento di carburante fuori dal confine, comprare le sigarette o fare la spesa per chi abita lì.
Io ci andrei piano nel difendere gli evasori con la scusa del "troppe tasse" o "governo cinico e baro"...
Sappiamo tutti che se domattina un cd musicale costasse 10 centesimi il mercato del masterizzato scenderebbe del 15-20% al massimo.
Stessa cosa dicasi per tutto il resto, visto che da noi il mercato del falso o del sommerso (borse griffate a 15 euro o ricambi auto di dubbia provenienza, per fare alcuni esempi più eclatanti) rende quasi una decina di finanziarie piuttosto dolorose l'anno.
Ma soprattutto considerare "esecrabile ma comprensibile" (quando non addirittura condivisibile) il comportamento di chi evade per motivi suoi, porta a fare considerazioni che alle volte destano strane sensazioni:
Evadere 100 euro di tasse per chi se le può permettere (fattura dell'idraulico o del meccanico, per fare un esempio) porta ad avere 1 centesimo di tasse in più a 10.000 persone che magari quel centesimo cambia la giornata.
Se quindi facciamo un rapido calcolo, visto che oggi in itaglia (gl voluto) si evade circa 150 miliardi di euro l'anno, i soldini che io, tu e tantissimi altri, per non dire tutti, ci ritroviamo in meno nella saccoccia sono parecchi, ma parecchi assai...
E qui i miei oggetti semisferici sensibili di cambiamento nella forma e nel volume per effetto del mutamento delle condizioni mentali e dello stato d'animo, iniziano a girare vorticosamente...
Perchè mio padre, che ieri ho portato a fare una visita oculistica, nonostante sia esente per età e per capacità economica, la visità se l'è pagata di tasca sua (156 euro iva compresa) in quanto con l'impegnativa del medico curante, che purtroppo non sono io, doveva attendere il 16 gennaio.
Del 2016 però!!!
Inutile dirti che il cliente prima del mio vecchio era un signore con rolex al polso e collana da tamarro al collo.
Naturalmente con impegnativa del medcio curante che gli ha permesso un tiket da 39 euro....
e le sfere girano....

Vedere il profilo dell'utente

Thriller


Detailer Novello
Il mio vicino di box ha una mercedes E190.
Auto storica...esente bollo e di assicurazione paga uno sputo. Assurdo!

Almeno la usa a metano per cui non credo inquini molto.

Vedere il profilo dell'utente

kekko28


Detailer Novello
magre purtroppo è sempre così

Vedere il profilo dell'utente

Gerva90


Detailer Novello
Per me il bollo, per come è concepito, ha poco senso... Credo che sarebbe più corretto spalmarlo sul costo del carburante, almeno così pagherebbe di più chi usa di più le infrastrutture.
A me le auto d'epoca piacciono, e vi dico che se ne avessi una la utilizzerei più che volentieri per andarmene al lavoro o a fare la spesa, mi darebbe fastidio dover usare una cosa mia quando me lo dicono gli altri, anche perché non è che se voglio avere la coscienza in pace posso pagare la tassa al completo e mettermi a posto... Anche perché i raduni hanno un costo, e anche quelli non è che abbiano poi tutti la qualità che ci si aspetta da un evento per auto storiche...
Insomma, io più che il possesso tasserei l'utilizzo, anche perché se spendo tutti i miei risparmi perché mi piace un'Arna (magre, a me piace sono strano!! Very Happy ) e la voglio usare per i fatti miei non vedo perché non lo possa fare. O se voglio tenermi la mia Atos altri 15 anni non la possa usare: l'abbiamo pagata, la revisioniamo, non ci facciamo le rapine, non la immatricoliamo all'estero... E' anche stupido fermare i mezzi anziani che circolano d'inverno... perché mi devi obbligare a comprarmi un'auto nuova, regalarti migliaia di euro di IVA, di bollo, pagare assicurazioni più costose, che magari consuma di più, e che fra dieci anni bollerai come super inquinante e mi metterai alla gogna perché non rispetto l'ambiente.... Allora giriamo tutti con una Panda Natural Power, consumiamo meno, inquiniamo poco, andiamo più piano... Fra un po' uno con una coupé la dovrà camuffare da Austin Metro...
Però effettivamente è ingiusto che chi ha una ventenne possa in qualche modo avere una scappatoia, ma è impossibile pensare di stanare i furbi fra tutti: tirchi, affezionati all'auto del papà, gente per cui l'auto sono solo 4 ruote e un bagagliaio, furbetti, persone che non possono permettersi un'auto nuova e girano con la Carnival scassata perché hanno 5 figli e una monovolume 7 posti nuova compratela senza indebitarti, gente che sta comprando casa, poveracci...

Prima di tassare in modi sempre più bizzarri, sarebbe bello che ci si mettesse a pensare a una linea un po' più coerente, che eviti di bollare come ricco uno che ha una macchina di grossa cilindrata (magari trasformata a gpl) e di dargli contro a priori... Visto che con il bollo dovresti pagare strade, persone, mezzi, ma si presume che ci copri i costi relativi a chi usi l'auto, meglio distribuirli in base a chi ne fa più uso...
Non sarebbero certamente tutti contenti (penso agli agenti di commercio, a quei ragazzi che vanno a fare gli "apprendisti" rappresentanti senza uno stipendio minimo ma a provvigione, che finito il giro di amici e conoscenti -che poi, metà dei quali ti odierà a morte perché gli hai scassato l'anima- fanno la fame), però a mio vedere ci starebbe di più... Fra l'altro se vuoi sensibilizzare sull'ambiente: io ci penserei prima di comprare un'auto da 8 km/l se non ho il distributore svizzero (scappatoia a cui si ricorrerebbe ancor di pià) fuori casa, magari comprerei altro o eviterei di tenere acceso il motore mezz'ora prima di partire, o di viaggiare in terza a 100 orari sorpassando tutte le povere anime che viaggiano a 70 (a 50 tanto non ci va nessuno Very Happy )..
Poi, non dimentichiamoci, che ci sono anche parecchi catorci realmente storici ma che non camminano, e pagare il bollo per una macchina che devo ancora restaurare (provare a radiarla e reimmatricolarla una volta finita, oltre al valore ci perdi anche anni...)

Si punta tanto a reprimere e a fare paura, ma finisce che ci si sente presi in giro a ogni tornata elettorale...
Ho avuto un dibattito con un paio di signori un po' anziani, tutti e tre ci siamo incontrati per caso in gelateria, e dal nulla siamo stati lì 2 ore a parlare... uno ha vissuto 30 anni in Germania, fiero di essere italiano, ma con un occhio e una dialettica piuttosto critici verso gli italiani... qui guadagnano sempre i furbi, e vuoi o non vuoi arrivi sempre, nel tuo piccolo, a tirare a campare facendo il furbetto... poi i politici magari ci fanno rubacchiare per essere più giustificati a fregarne il decuplo al popolo che rappresentano... tanto rubiamo tutti... i due signori si pizzicavano a vicenda, e sono sorti tanti di quegli spunti che ci sto ancora pensando...

Vedere il profilo dell'utente

Frenki


Apprendista Detailer
Io possiedo una fiat uno turbo ie prima serie che ciò speso tempo (3anni ) e soldi che non sto a dire per restaurarla e la uso una settimana l anno quando riesco ad andare in ferie e dovrei pagare il bollo intero secondo questa norma.
La mia è dell 86 quindi fra 2 anni non lo pagherei più nuovamente ,ma la cosa che non capiscono che la maggior parte della gente lo fa per passione e loro pian piano le fanno passare e non è un bene .poi andare a scavare in tutte le mazzette che si prendono i politici e tutti i suoi amici no,dobbiamo sempre pagare i soliti e rinunciare sempre a più cose che ci piacciono per andare avanti
Almeno pagassimo il bollo ma avremmo strade buone parcheggi gratis è un po' più di sicurezza sia per strada che quando pargheggio e non sai mai se trovi l auto o il vetro rotto per rubare qualcosa,ma che cavolo,dobbiamo pagare ma i servizi?

Vedere il profilo dell'utente

gianluca.brossa


Apprendista Detailer
Giusto, infatti sarebbe il caso che lo stato cominciasse a perseguire chi le tasse non le paga (con mezzi più o meno leciti) invece di tartassare gli onesti come continua a fare per esempio aumentando il bollo o la tassazione sui fondi pensione...
L'evasione esiste perché esistono cittadini disonesti e lo stato ha l'aggravante di permettere tutto questo senza prendere provvedimenti seri..se poi i politici sono dei ladri (ricordiamoci che qualcuno li ha anche votati...tolto nell'ultimo caso) questo non giustifica nessuno a comportarsi nello stesso modo

Vedere il profilo dell'utente

magre1963


Apprendista Detailer
Frenki ha scritto:...la uso una settimana l anno quando riesco ad andare in ferie e dovrei pagare il bollo intero secondo questa norma.
Purtroppo non é una tassa di circolazione, ma di possesso, altrimenti il mio vecchio che usa la macchina una o due volte l'anno avrebbe le tue stesse ragioni. Ma tu paghi per avere la piena disponibilitá del bene...
La mia è dell 86 quindi fra 2 anni non lo pagherei più nuovamente ,ma la cosa che non capiscono che la maggior parte della gente lo fa per passione  e loro pian piano le fanno passare e  non è un bene .poi andare a scavare in tutte le mazzette che si prendono i politici e tutti i suoi amici no,dobbiamo sempre pagare i soliti e rinunciare sempre a più cose che ci piacciono per andare avanti
Almeno pagassimo il bollo ma avremmo strade buone parcheggi gratis è un po' più di sicurezza sia per strada che quando pargheggio e non sai mai se trovi l auto o il vetro rotto per rubare qualcosa,ma che cavolo,dobbiamo pagare ma i servizi?
Hai ragione, ma non é che perché tu trovi un ladro che ti ruba un pezzo del tuo bene, sei quindi dispensato dal pagarne le relative tasse...
Tra l'altro é il solito giochetto del tutto italiano: non é colpa dello stato se i condomini si comportano male, l'educazione e il senso civico non é che dev'esserti sempre inculcato col bastone...
PS
I politici ladroni, chi evade le tasse o paga le mazzette, eccetera...
Non sono alieni scesi qui col mitra in mano.
Sono italiani purosangue votati da altri italiani che credevano di riceverne qualcosa in cambio.
L'aiutino che sentiamo tirato in ballo ogni volta in cui a qualcuno serve qualcosa in fretta o perché non é suo diritto....
Presente la storiella?



gianluca.brossa ha scritto:Giusto, infatti sarebbe il caso che lo stato cominciasse a perseguire chi le tasse non le paga (con mezzi più o meno leciti) invece di tartassare gli onesti come continua a fare per esempio aumentando il bollo o la tassazione sui fondi pensione...
Lo stato persegue chi evade le tasse anche per mzzo di chi denuncia tali comportamenti.
Ma se tu, ipoteticamente intendiamoci, non dichiari che l'idraulico ti ha pulito la caldaia per cento euro, mi spieghi come faccio io, stato, a sapere che l'individuo ha evaso una ricevuta fiscale obbligatoria?

L'evasione esiste perché esistono cittadini disonesti e lo stato ha l'aggravante di permettere tutto questo senza prendere provvedimenti seri..se poi i politici sono dei ladri (ricordiamoci che qualcuno li ha anche votati...tolto nell'ultimo caso) questo non giustifica nessuno a comportarsi nello stesso modo
L'evasione esiste perché é nel nostro dna cercare di essere piú furbi del nostro vicino di casa, é inutile cercare di trovare scuse. Proviamo a guardarci dentro e scopriremo che anche noi, nel nostro piccolo, qualche peccatuccio lo abbiamo commesso.
Tra l'altro dimentichiamo sempre che le nostre convinzioni: i politici sono tutti ladri, gli onesti sono quelli che pagano sempre di piú e quindi in fondo hanno il diritto, se possono, di cercare scappatoie, sono proprio quelle che hanno messo in ginocchio il paese.
La prossima volta che l'idraulico, il meccanico o il dentista ci dice: "250 euro con fattura, 200 senza" proviamo a pensare che con quelle 50 euro in piú si esce un pochino dal pantano e che se tutti, eufemisticamente parlando, pagassimo il dovuto, in 10 anni il debito pubblico sparisce. Magari li paghiamo un po' piú volentieri e il dentista, pur non facendosi lucidare la porsche da voi una volta l'anno, pagherá le tasse che fino a ieri evadeva allegrament alla faccia vostra. Perché voi non ci fate caso, ma il servizio sanitario, visto che é il mio ambito, lo usiamo tutti, compresi quelli che evadono le tasse, ma lo paghiamo solo noi...
PS
Il governo non viene mai votato da nessun cittadino, non é mai successo in italia in quanto la costituzione prevede altro, ma gli italiani non hanno quasi mai letto quei 165 articoletti semplici semplici e soprattutto hanno la memoria cortissima...
La banana del "governanti non eletti" che i soliti noti ciarlatani genovesi rifilano all'opinione pubblica per farsi forza é appunto una banana alla quale i soliti gonzi cascano come cachi maturi.
Per averne la prova, prova a dirmi quale governo é stato votato dal popolo negli ultimi 60 anni...

Vedere il profilo dell'utente

Frenki


Apprendista Detailer
Non fa una piega il tuo discorso magre1963,ma io voglio dire che se paghiamo una tassa e perché dovremmo avere un servizio giusto?
Almeno che pagassimo ma avremmo i servizi

Vedere il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 5]

Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum