Il sito numero 1 in Italia per Detailing e Cura DellAuto!

Non sei connesso Connettiti o registrati

LaCuraDellAuto - Detailing Forum » Detailing » Strumenti ed accessori. » Addolcitori manuali e automatici (eliminare calcare dall'acqua)

Addolcitori manuali e automatici (eliminare calcare dall'acqua)

Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4 ... 11, 12, 13  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 3 di 13]

franc_ct


Detailer Novello
lol!

Gió nel pdf che hai postato oltre ai vari modelli parla di una scheda elettronica (suppongo sia opzionale). Sai più o meno su che cifre si avvicina? Perché sarebbe comodo impostare modello e durezza dell'acqua e fare la rigenerazione quando lo segnala il dispositivo.

Vedere il profilo dell'utente

Giobart


Miglior Detailing 2013
Miglior Detailing 2013
No, quando lo acquistai io non era disponibile (la mia valvola è leggermente diversa da quella in quella brochure)!

Vedere il profilo dell'utente

franc_ct


Detailer Novello
Ok grazie lo stesso Smile

Vedere il profilo dell'utente

Giobart


Miglior Detailing 2013
Miglior Detailing 2013
Comunque bisognerebbe capire come funziona quella scheda digitale, poiché se è un timer a tempo ha poco senso prenderla (visto l'uso che vogliamo farne noi), invece se è a volume è ok (ma dubito che lo sia).......

Inoltre sembra necessiti del digital programmer......

Vedere il profilo dell'utente

franc_ct


Detailer Novello
Bisognerebbe chiedere. Davo per scontato che misurasse il flusso. Appena posso gli scrivo, anche per capire eventualmente dove acquistare.

Vedere il profilo dell'utente

.DieD


Detailer Novello
Giobart ha scritto:
Thriller ha scritto:Il mio fornitore dice che ho 30 gradi francesi.

Si direi che un lt8 potrebbe andar bene, anche se personalmente punterei ad un lt12 (ma si sa che sono megalomane Laughing Laughing Laughing )

Quindi un 20 litri è troppo? Voi parlate di questi vero?

http://www.ebay.it/itm/Addolcitore-manuale-resine-acqua-lt-20-inox-RS0021-/291005408838?pt=Ristorazione_Hotel_e_Catering&hash=item43c1462646

Qui in pratica PASSA (e non ha bisogno di rimanere all'interno del contenitore) l'acqua e si addolcisce al solo passaggio? Con questo eliminerei il problema calcare?

Vedere il profilo dell'utente

Thriller


Detailer Novello
Esatto sono quelli ma cerca meglio perchè si trovano anche a meno.

Si risolvi il problema calcare se ce l'hai mettendo ogni 3 o 4k litri d'acqua 2/3 kg di sale.

Per l'uso che ho indicato io pare che il serbatoio da 20 litri sia esagerato.... probabilmente io lo prenderò più piccolo. Devo però ancora fare tutti gli studi preliminari sul dove metterlo e come fare l'impiantino.

Vedere il profilo dell'utente

franc_ct


Detailer Novello
Se non hai problemi di spazio può anche andare bene. Farai la rigenerazione meno frequentemente rispetto ad un 8 litri per esempio.

Se guardi il post 25 di thriller dalla tabella dovresti capire quale modello fa per te (ogni produttore avrà dati diversi, ma si discosteranno di poco).

Lo scambio ionico avviene "subito", ma come già detto da Giobart questo processo non demineralizza l'acqua scambia ioni calcio e ioni magnesio con ioni idrogeno e ioni sodio. Il calcare lo elimini ma dovrai comunque asciugare l'auto altrimenti avresti residui minerali, che però sono più semplici da eliminare.

Vedere il profilo dell'utente

.DieD


Detailer Novello
Se rimangono macchie con acqua addolcita con questi addolcitori, basta il passaggio del panno anche dopo che la macchina è asciutta per rimuovere la macchia quindi.. un po' come la demineralizzata

Vedere il profilo dell'utente

frask


Diplomato in Detailing
L' acqua addolcita e acqua demineralizzata sono entrambe a basso o nullo contenuto di calcare, quindi zero rischi.
La differenza tra le due è solo il diverso processo per ottenerla.
L' acqua addolcita avviene tramite il passaggio di resine che trattengono tutti i sali, invece l'acqua demineralizzata attraverso l'osmosi inversa, ossia, l’acqua viene fatta passare attraverso una membrana osmotica.

Vedere il profilo dell'utente

benzebu


Moderatore
Prima di andare a prendere soldi.....analizzate l'acqua nel dettaglio....è la durezza carbonatica che provoca la formazione di calcare e che crea disagi....misurare la durezza totale dell'acqua serve a poco!! Non dovete misurare il Gh ma il Kh!! Potreste avere un'acqua dura ma a basso contenuto di carbonato di calcio!!  Wink


_________________
Membro ufficiale del club del buco afro
Vedere il profilo dell'utente

Thriller


Detailer Novello
Da me basta guardare i rubinetti o la doccia. Sono abbastanza sicuro che sia bella piena di calcare.

Vedere il profilo dell'utente

frask


Diplomato in Detailing
benzebu ha scritto:Prima di andare a prendere soldi.....analizzate l'acqua nel dettaglio....è la durezza carbonatica che provoca la formazione di calcare e che crea disagi....misurare la durezza totale dell'acqua serve a poco!! Non dovete misurare il Gh ma il Kh!! Potreste avere un'acqua dura ma a basso contenuto di carbonato di calcio!!  Wink
Io non mastico molto bene i termini di questa materia ma ho sempre saputo che con la parola “durezza” si intende la somma dei sali di calcio e di magnesio disciolti nell’acqua, quindi, la funzione dell'addolcitore è proprio quella di eliminare i sali di calcio, che vengono sostituiti in parte da sali di sodio.
Adesso il dubbio che mi hai fatto venire è: perchè il tecnico dopo avermi installato l'addolcitore mi ha dato solo > questo reagente < per misurare la durezza totale dell'acqua e non quello specifico per misurare la durezza carbonatica?

Vedere il profilo dell'utente

benzebu


Moderatore
Chiedilo a lui  Razz Razz comunque volendo approfondire l'argomento esistono in commercio dei test a reagente che misurano la durezza temporanea (quella che a noi da fastidio è che crea la macchia che fatichi a mandar via una volta asciutta!!) e sono QUESTI. Considera comunque che 1 grado f è uguale 0.59 gradi dGH dove il GH è la durezza totale dell'acqua ( temporanea e permanente) in questo campo gli acquariofili sono avvantaggiati.  lol! lol!


_________________
Membro ufficiale del club del buco afro
Vedere il profilo dell'utente

frask


Diplomato in Detailing
benzebu ha scritto:Chiedilo a lui
Eh no lo chiedo a te che hai messo in discussione il fatto Razz daltronde credo di non essere l'unico ad usare quel reagente...suppongo i tuoi discorsi sono di estrema utilità nella conduzione di un acquario ma comunque diversi nell'uso di utenze domestiche e/o lavaggi auto.

Vedere il profilo dell'utente

benzebu


Moderatore
Non servono per fare un acquario....fidati li l'argomento è molto più complesso di come sembra......ti ha dato quello perché così ti fa vedere che il prodotto che ti ha dato funziona......ma come ti dicevo il vero problema delle macchie è dato dalla durezza temporanea che si misura con il test che ti ho postato io poi fai come vuoi!!  Wink


_________________
Membro ufficiale del club del buco afro
Vedere il profilo dell'utente

franc_ct


Detailer Novello
Sotto questo aspetto l'idraulico sta all'acquariofilo come il carrozziere sta al detailer lol!

Ovviamente è una battuta, senza offesa per carrozzieri ed idraulici.

Vedere il profilo dell'utente

frask


Diplomato in Detailing
benzebu ha scritto:ti ha dato quello perché così ti fa vedere che il prodotto che ti ha dato funziona......
A valle dove è situato il mio addolcitore ho due rubinetti e posso scegliere se prelevare acqua addolcita oppure acqua normale.
Analizzando entrambi i tipi di acqua in uscita con il reagente ho due valori, ossia, con acqua addolcita 8 °f e con acqua non addolcita 28 °f
Domanda: dove mi dovrei sentire derubato se lo stesso valore di 28°f me lo ritrovo anche in bolletta?
A me sembra che i reagenti funzionano a dovere.
benzebu ha scritto:il vero problema delle macchie è dato dalla durezza temporanea che si misura con il test
Ok, bisogna capire però la necessità di dover ricorrere a questi specifici test piuttosto che ai classici reagenti.
Da fonti acquisite in rete, un valore KH molto alto può raggiungere un pH dell'acqua molto alto che è dannoso per la maggior parte dei pesci da qui l'importanza di questo valore ma in ambito domestico e/o quando laviamo le nostre auto sinceramente Loris non riesco a vedere tutta questa necessità.
benzebu ha scritto:Prima di andare a prendere soldi.....analizzate l'acqua nel dettaglio....
Come ha già detto da Thriller basta guardare i sanitari per farsi un'idea...vi ricordate come era conciato il mio box doccia e le conseguenze?
Acquistare un addolcitore é positivo anche nei confronti dell'uso di shampoo in quanto varia l'efficacia in base alla durezza dell'acqua.

Vedere il profilo dell'utente

Giobart


Miglior Detailing 2013
Miglior Detailing 2013
Loris ti avevo detto di non sollevare questo polverone.... strunz!!! lol! lol! lol! lol!


Allora vediamo se con questa immagine riesco a chiarire un po' le idee


Dall'immagine potete notare che volendo meglio analizzare la durezza dell'acqua, abbiamo che:

Durezza totale = Durezza temporanea (o carbonatica) + Durezza Permanente

Quella che a noi durante il lavaggio dell'auto da fastidio (Macchie di calcare=CaCo3=Carbonato di Calcio) è la Durezza temporanea (o carbonatica)...... quindi nella realtà potremmo lavare la nostra auto con un'acqua con una durezza molto elevata (es. 30° f), ma non avere problemi di macchie, perché la durezza totale è composta per la maggior parte da durezza permanente (solfati/cloruri) e poca durezza temporanea.

Viceversa potremmo avere il problema inverso, una durezza totale bassa (es. 10° f) ma che deriva quasi totalmente da durezza temporanea (o carbonatica), con questo tipo di acqua potremmo avere comunque problemi di macchie durante il lavaggio dell'auto.

Va da sé che se misuriamo un valore di durezza totale molto basso (es. 1°/2° f), anche la durezza temporanea sarà molto bassa, ecco il motivo percui se usiamo un addolcitore manuale, è indifferente quale tipo di durezza andiamo a misurare, il valore dovrà essere comunque basso

Spero di aver fatto un po' di chiarezza! Very Happy

P.S. Loris questa me la paghi!!! lol! lol! lol!

Vedere il profilo dell'utente

frask


Diplomato in Detailing
Giobart ha scritto:ecco il motivo percui se usiamo un addolcitore manuale, è indifferente quale tipo di durezza andiamo a misurare, il valore dovrà essere comunque basso
...quindi stai confermando che nel caso si è già in possesso di un addolcitore i test che dice Loris non ha senso farli, basta il semplice reagente.

Vedere il profilo dell'utente

Giobart


Miglior Detailing 2013
Miglior Detailing 2013
Non è che non ha senso farli (forse non hai capito cosa diceva Loris):

Puoi misurare la Durezza Totale (Per gli acquariofili GH) con i reagenti che virano da rosso a verde (test di Roby)

Puoi misurare la Durezza Temporanea (o Carbonatica - per gli acquariofili KH) con i reagenti che virano da blu a giallo

Come giustamente faceva notare lui, se vogliamo essere precisi, nel nostro caso sarebbe meglio misurare la Durezza Temporanea (o Carbonatica) con i reagenti che virano da blu a giallo, così potremmo sapere con esattezza quanto la nostra acqua è incline a macchiare

Se abbiamo un addolcitore che fa 0 °f, sia che misuriamo la durezza totale, che quella temporanea, il risultato dovrà essere sempre 0 °f, quindi è indifferente quale test useremo (GH o KH)

Vedere il profilo dell'utente

benzebu


Moderatore
frask ha scritto:
Analizzando entrambi i tipi di acqua in uscita con il reagente ho due valori, ossia, con acqua addolcita 8 °f e con acqua non addolcita 28 °f
Domanda: dove mi dovrei sentire derubato se lo stesso valore di 28°f me lo ritrovo anche in bolletta?
A me sembra che i reagenti funzionano a dovere.

Perchè tu non capisci mai le battute scratch era ironico no!! ti ha dato quello perchè ti da detto che ti ha tarato l'apparecchio con quel valore....se vai a fare il test specifico per il problema delle macchie a noi fastidiose con il test a reagente che ti ho postato io vedrai un'altro valore stop. dett oquesto nessuno a detto che ti ha derubato.


_________________
Membro ufficiale del club del buco afro
Vedere il profilo dell'utente

benzebu


Moderatore
Giobart ha scritto:Loris ti avevo detto di non sollevare questo polverone.... strunz!!! lol! lol! lol! lol!
P.S. Loris questa me la paghi!!! lol! lol! lol!

Non è che non ha senso farli (forse non hai capito cosa diceva Loris):

lol! lol! lol! lol! lol! lol!


_________________
Membro ufficiale del club del buco afro
Vedere il profilo dell'utente

frask


Diplomato in Detailing
benzebu ha scritto:se vai a fare il test specifico per il problema delle macchie a noi fastidiose con il test a reagente che ti ho postato io vedrai un'altro valore stop
.....e una volta che ho visto un altro valore, anche nella peggiore delle ipotesi con un addolcitore tarato a °8f secondo te mi devo preoccupare durante il lavaggio dell'auto su eventuali residui? Fin ora mai nessun problema...dove c'è il battitacco dell'auto va a finire sempre acqua durante il lavaggio e non sempre asciugo, risultato mai nessuna macchia da non potersi rimuovere.
Per scrupolo vorrò vedere questi altri valori e ho deciso di prendere quel reagente che consigli, vedremo.

Vedere il profilo dell'utente

benzebu


Moderatore
Non hai ancora capito.....quel test dovevi farlo prima!!! Adesso è semplice curiosità...o meglio fai il test a monte dell'addolcitore e vedi se la tua acqua ha una durezza carbonatica (temporanea) alta oppure no....è normale che misurando dopo l'addolcitore sarà bassissima....sennò cosa lo hai messo a fare!! Wink


_________________
Membro ufficiale del club del buco afro
Vedere il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 3 di 13]

Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4 ... 11, 12, 13  Seguente

Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum