Il sito numero 1 in Italia per Detailing e Cura DellAuto!

Non sei connesso Connettiti o registrati

LaCuraDellAuto - Detailing Forum » Galleria » I vostri lavori... » Nanologico su vernice...

Nanologico su vernice...

Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 3]

1 Nanologico su vernice... il Sab 20 Nov 2010 - 20:24

Admin


Admin
Allora ragazzi... oggi sono riuscito a fare un test molto importante con nanologico.
La mia Mini si è immolata per questo test particolare (speriamo che mi voglia ancora bene...)
Ho prima pulito e preparato l'auto lucidandola con Shinex, Ultrafina e tampone ondulato blu:
[/url

Dopo di che ho dato il via al fattaccio! Mini divisa in due:
[url=https://servimg.com/image_preview.php?i=420&u=13530046]


Lato guida trattato con due mani di nanologico e lato passeggero con una di wolfgang in modo tale da confrontare un apprezzato sigillante con un prodotto tecnologicamente avanzato.
Non ho foto dei vari step perchè purtroppo non avevo molto tempo e soprattutto perchè quello che mi interessa in modo particolare è la resa nel tempo.
Intanto posso dirvi che la resa estetica del nanologico è davvero notevole.


_________________
"Frequent car care is easy car care" Barry Meguiar
Vedere il profilo dell'utente http://www.lacuradellauto.com

2 Re: Nanologico su vernice... il Sab 20 Nov 2010 - 23:09

carletto83


Detailer Novello
nelle foto sopra, dove l'hai divisa, è già sigillata?
che differenze hai riscontrato rispetto ad aquartz?

Vedere il profilo dell'utente

3 Re: Nanologico su vernice... il Dom 21 Nov 2010 - 12:24

Carlo86


Detailer Novello
Che tipo di prodotto è?
lo stendi ed evapora tipo il nanolex?

Anche il mio test era previsto x ieri ma purtroppo il tempo non ci ha aiutati Sad

Vedere il profilo dell'utente http://www.solodettagli.it

4 Re: Nanologico su vernice... il Dom 21 Nov 2010 - 18:32

andre_Z4


Detailer Novello
Ciao anotnio...come ti sei trovato?!
E' quindi simile all'aquart?!Immagino punti alla grande durata e resistenza...
Lo aspetto già in negozio... Smile

Vedere il profilo dell'utente

5 Re: Nanologico su vernice... il Lun 22 Nov 2010 - 13:04

Emanuele B


Moderatore
interessante , come sono le modalita' d'applicazione ?


_________________


GUARDA I MIEI DETAILING
.....( grazie chef !! )

Pricipi di dettagliologia vissuta

1) Il 4° vizio capitale ......che roba brutta !

2) il detailing lo fa il detailer .....i prodotti aiutano (ma vanno saputi usare !!)

3) Senza l' U Factor  sei un brocco
Vedere il profilo dell'utente http://www.rossorubinocardetailing.com

6 Re: Nanologico su vernice... il Lun 22 Nov 2010 - 20:22

Admin


Admin
ragazzi da applicare è un vero gioco da ragazzi: si inumidisce uno dei panni in dotazione (che hanno la caratteristica di scivolare molto velocemente) e si lavora come extreme plus ad incrociare in modo uniforme i passaggi fino a completo assorbimento del prodotto.
Carlo tu hai provato quello per i vetri: è identico nell'applicazione.
Poi, alla fine, ho fatto buffing con un cobra artic white nuovo.
nelle foto l'auto non era ancora sigillata.

Aggiornamento del 21.11.
Lato Wolf: aspetto limpido e setoso al tatto.
Lato Nano: molto brillante, anche più del wolf, ma al tatto, come tutti i prodotti nano veri, non liscio Consiglio dopo 6-7 giorni un'applicazione di red mist tropical.

Aggiornamento del 22.11.
Oggi ha piovuto moltissimo e i due prodotti cominciano a lavorare.
Lato Wolf: auto ancora liscia, molto pulita ma in presenza si vedono le tracce dell'acqua che si è asciugata sopra.
Lato Nano: pulizia totale sulla zone orizzontali, i segni di acqua non si vedono per nulla.
E' troppo presto per valutare i laterali perchè entrambi i prodotti stanno lavorando bene essendo appena applicati.

Ecco qualche foto:
ecco il beading del nano:


Non è esaltante per via dell'attrito della superficie

Ecco il beading del wolf:



E questo è quello che vi dicevo a proposito delle macchie di acqua. Ecco la superficie del nano, un pò di polvere ma assolutamente pulita:


e queste sono invece le macchiettine di acqua del wolf:


Molto interessante... il test va avanti!



_________________
"Frequent car care is easy car care" Barry Meguiar
Vedere il profilo dell'utente http://www.lacuradellauto.com

7 Re: Nanologico su vernice... il Lun 22 Nov 2010 - 21:08

Carlo86


Detailer Novello
grazie Anto.... tra poco arrivo anche ioo

Vedere il profilo dell'utente http://www.solodettagli.it

8 Re: Nanologico su vernice... il Lun 22 Nov 2010 - 21:20

Newentry


Moderatore
Che tempo di valutazione ritieni che occorra?

Vedere il profilo dell'utente

9 Re: Nanologico su vernice... il Lun 22 Nov 2010 - 23:58

Admin


Admin
newentry ha scritto:Che tempo di valutazione ritieni che occorra?

In che senso?


_________________
"Frequent car care is easy car care" Barry Meguiar
Vedere il profilo dell'utente http://www.lacuradellauto.com

10 Re: Nanologico su vernice... il Mar 23 Nov 2010 - 11:34

dangerous


Detailer Novello
Sembra diuco sembra che pero' il lato Wolf abbia più effetto beading,noto meno acqua depositata!

PS:visto che testi OGNI prodotto nuovo a detta tua,in generale,come durata/gloss/beading quale definiresti miglior:

-Cera/sigillante
-Quick detailer

Vedere il profilo dell'utente

11 Re: Nanologico su vernice... il Mar 23 Nov 2010 - 16:03

Newentry


Moderatore
Admin ha scritto:
newentry ha scritto:Che tempo di valutazione ritieni che occorra?

In che senso?

Se non ho capito male, queste sono le prime impressioni. Intendevo chiedere quanto tempo stimi che ci voglia per giudicare il prodotto definitivamente e, eventualmente, inserirlo in negozio.

Ulteriore domanda. La parte inferiore della carrozzeria (ad esempio parafanghi) che con la pioggia tende ad essere soggetta a maggiore irrorazione di acqua sporca e fangosa, come ha reagito al nanologico? Anche lì non è rimasta traccia di sporco?

Vedere il profilo dell'utente

12 Re: Nanologico su vernice... il Mar 23 Nov 2010 - 23:17

Admin


Admin
newentry ha scritto:
Admin ha scritto:
newentry ha scritto:Che tempo di valutazione ritieni che occorra?

In che senso?

Se non ho capito male, queste sono le prime impressioni. Intendevo chiedere quanto tempo stimi che ci voglia per giudicare il prodotto definitivamente e, eventualmente, inserirlo in negozio.

Ulteriore domanda. La parte inferiore della carrozzeria (ad esempio parafanghi) che con la pioggia tende ad essere soggetta a maggiore irrorazione di acqua sporca e fangosa, come ha reagito al nanologico? Anche lì non è rimasta traccia di sporco?

mah... difficile dirlo... però stimo che entro due o tre settimane si debba riuscire a valutare la consistenza del prodotto e decideremo se inserirlo nello shop oppure no.
Come ho già scritto nella descrizione appena sopra le foto, sulle parti laterali della carrozzeria entrambi i prodotti stanno svolgendo benissimo il lavoro essendo stati applicato da poco.


_________________
"Frequent car care is easy car care" Barry Meguiar
Vedere il profilo dell'utente http://www.lacuradellauto.com

13 Re: Nanologico su vernice... il Mer 24 Nov 2010 - 10:57

Newentry


Moderatore
Ok. Te lo ho chiesto perché ho trattato la smart con Aquartz e dopo le piogge di questi giorni la macchina è uno schifo. Sporca e piena di fango ovunque. Anche sul tetto è pieno dei segni di asciugatura dell'acqua. Vorrei trovare un prodotto che sia davvero repellente allo sporco (cosa che A prometteva.........).

Vedere il profilo dell'utente

14 Re: Nanologico su vernice... il Mer 24 Nov 2010 - 17:23

alex81


Diplomato in Detailing
Interesante questo prodotto.. Non capisco molto le differenze di applicazione e risultato..
Praticamente lo si da al posto di un sigillante giusto?

Vedere il profilo dell'utente http://www.hairteca.it

15 Re: Nanologico su vernice... il Mer 24 Nov 2010 - 18:11

Admin


Admin
newentry ha scritto:Ok. Te lo ho chiesto perché ho trattato la smart con Aquartz e dopo le piogge di questi giorni la macchina è uno schifo. Sporca e piena di fango ovunque. Anche sul tetto è pieno dei segni di asciugatura dell'acqua. Vorrei trovare un prodotto che sia davvero repellente allo sporco (cosa che A prometteva.........).

per questo stiamo procedendo con molta cautela... Wink


_________________
"Frequent car care is easy car care" Barry Meguiar
Vedere il profilo dell'utente http://www.lacuradellauto.com

16 Re: Nanologico su vernice... il Mer 24 Nov 2010 - 18:11

Admin


Admin
alex81 ha scritto:Interesante questo prodotto.. Non capisco molto le differenze di applicazione e risultato..
Praticamente lo si da al posto di un sigillante giusto?

esatto, è un protettivo ma adesso è ancora troppo presto per valutare le differenze


_________________
"Frequent car care is easy car care" Barry Meguiar
Vedere il profilo dell'utente http://www.lacuradellauto.com

17 Re: Nanologico su vernice... il Gio 25 Nov 2010 - 10:01

alex81


Diplomato in Detailing
Ah ok... Allora aspettiamo.. Ma e' differente da Aqurtz? O sono entrambi nanptecnologici?

Vedere il profilo dell'utente http://www.hairteca.it

18 Re: Nanologico su vernice... il Gio 25 Nov 2010 - 10:08

Admin


Admin
è differente... ma la nicchia di mercato dovrebbe essere la stessa.


_________________
"Frequent car care is easy car care" Barry Meguiar
Vedere il profilo dell'utente http://www.lacuradellauto.com

19 Re: Nanologico su vernice... il Gio 25 Nov 2010 - 11:08

Newentry


Moderatore
Da quel che ho capito, però, nanologico ha formule differenti a secon da della superficie. Aquartz doveva andar bene per tutto (vernice, cerchi, vetri, ecc), mentre nanologico fa un prodotto specifico per ognuna di queste superfici. Antonio, ma quello per la vernice si passa anche su guarnizioni e plastiche?

Ritieni che per ogni superficie debba necessariamente essere usato lo specifico o c'è possibilità di utilizzare ad esempio quello per vernice per più cose come ad esempio cerchi?

Vedere il profilo dell'utente

20 Re: Nanologico su vernice... il Gio 25 Nov 2010 - 11:18

gutterboy


Apprendista Detailer
newentry ha scritto:Da quel che ho capito, però, nanologico ha formule differenti a secon da della superficie. Aquartz doveva andar bene per tutto (vernice, cerchi, vetri, ecc), mentre nanologico fa un prodotto specifico per ognuna di queste superfici.

Su questo argomento sono un pò perplesso perchè se è vero che aquartz promette di proteggere con un solo prodotto diversi tipi di superficie, è anche vero che una marca come nanolex produce varie tipologie di prodotti ognuno dei quali va bene per cerchi, vetri, ecc.... ma non vorrei che tutto ciò sia solo una politica commerciale. Alla fine potrebbe essere sempre lo stesso prodotto con leggere variazioni della sua formula che viene venduto solo per fare cassa.

Vedere il profilo dell'utente

21 Re: Nanologico su vernice... il Gio 25 Nov 2010 - 11:48

clansman


Apprendista Detailer
Secondo me un prodotto nanotecnologico con le palle è giusto che sia specifico per la superficie che deve trattare. Dovrebbe essere in grado di legarsi con la superficie e modificarne le caratteristiche. Tutto questo sulla carta ed a livello teorico.
In pratica invece credo che purtroppo sia impossbile capire quanta nanotecnologia ci sia in un prodotto, e quindi è chiaro che il discorso commerciale a cui fa riferimento gutterboy è possibilissimo.

Vedere il profilo dell'utente

22 Re: Nanologico su vernice... il Gio 25 Nov 2010 - 17:06

Admin


Admin
pur condividendo la visione di clansman mi trovo d'accordo con gutterboy...
credo che il prodotto sia lo stesso, ma ritoccato per consentire maggiore facilità d'uso: per esempio, sui vetri, deve essere molto più semplice e veloce nell'applicazione per garantire pulizia massima e chiarezza.


_________________
"Frequent car care is easy car care" Barry Meguiar
Vedere il profilo dell'utente http://www.lacuradellauto.com

23 Re: Nanologico su vernice... il Gio 25 Nov 2010 - 22:20

alex81


Diplomato in Detailing
Credo che debba essere specifico per ogni superficie... dato che le diverse superfici hanno caratteristiche differenti...

Avevo visto un lavoro di uno all'estero di una Audi A3 argento ... non ricordo ma usava un prodotto spray...

Vedere il profilo dell'utente http://www.hairteca.it

Nanologico


Aiutante Detailer
clansman ha scritto:Secondo me un prodotto nanotecnologico con le palle è giusto che sia specifico per la superficie che deve trattare. Dovrebbe essere in grado di legarsi con la superficie e modificarne le caratteristiche. Tutto questo sulla carta ed a livello teorico.
In pratica invece credo che purtroppo sia impossbile capire quanta nanotecnologia ci sia in un prodotto, e quindi è chiaro che il discorso commerciale a cui fa riferimento gutterboy è possibilissimo.

L'osservazione, deve essere specifico, è esatta. Il processo nanotecnologico trasforma le superfici, le nanoparticelle non sono le stesse per tutti i prodotti. Un prodotto di "vera nanotecnologia" tu scrivi "con le palle" deve essere formulato per ogni tipo di superficie che si vuole trattare.
Quando non è specifico, sebbene si ottenga al momento un effetto idrorepellente, l'effetto non sarà al 100% e la durata sarà breve o brevissima.
Per esempio il CarLack (trattamento vernice) sebbene sia compatibile con la plastica (fari) non ha la durata e l'effetto ottenuto sulla vernice.
Per la plastica e policarbonato esiste un prodotto specifico con una lunga durata.
Un prodotto per i cerchioni verniciati è differente di uno per cerchioni satinati, ed entrambi debbono essere formulati per essere resistenti: al calore (polvere delle pastiglie freni), abrasione (rotativa degli autolavaggi)
Vetri auto: l'industria automobilistica ha iniziato a montare i lunotti posteriori in materiale plastico, CristaLeith non funziona sulla plastica.

Vedere il profilo dell'utente http://www.nanologico.de

25 Re: Nanologico su vernice... il Sab 27 Nov 2010 - 19:36

Newentry


Moderatore
Nanologico ha scritto:
clansman ha scritto:Secondo me un prodotto nanotecnologico con le palle è giusto che sia specifico per la superficie che deve trattare. Dovrebbe essere in grado di legarsi con la superficie e modificarne le caratteristiche. Tutto questo sulla carta ed a livello teorico.
In pratica invece credo che purtroppo sia impossbile capire quanta nanotecnologia ci sia in un prodotto, e quindi è chiaro che il discorso commerciale a cui fa riferimento gutterboy è possibilissimo.

L'osservazione, deve essere specifico, è esatta. Il processo nanotecnologico trasforma le superfici, le nanoparticelle non sono le stesse per tutti i prodotti. Un prodotto di "vera nanotecnologia" tu scrivi "con le palle" deve essere formulato per ogni tipo di superficie che si vuole trattare.
Quando non è specifico, sebbene si ottenga al momento un effetto idrorepellente, l'effetto non sarà al 100% e la durata sarà breve o brevissima.
Per esempio il CarLack (trattamento vernice) sebbene sia compatibile con la plastica (fari) non ha la durata e l'effetto ottenuto sulla vernice.
Per la plastica e policarbonato esiste un prodotto specifico con una lunga durata.
Un prodotto per i cerchioni verniciati è differente di uno per cerchioni satinati, ed entrambi debbono essere formulati per essere resistenti: al calore (polvere delle pastiglie freni), abrasione (rotativa degli autolavaggi)
Vetri auto: l'industria automobilistica ha iniziato a montare i lunotti posteriori in materiale plastico, CristaLeith non funziona sulla plastica.

Grazie per il chiarimento. In realtà, il dubbio che ho sollevato e che ha generato la discussione era focalizzato sui prodotti nanotecnologici in generale. Quindi nutrivo perplessità IN GENERALE sulla purezza effettiva della formula nanotecnologica applicata ai singoli prodotti che molti 'produttori' spacciano per nano, ma che di nano hanno solo il nome (vedi prodotto come quello che ultimamente ha campeggiato su questi lidi).
Mi pare che, però, che nanologico garantisca personalmente la purezza dei prodotti che rappresenta...giusto?

Vedere il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 3]

Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente

Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum