Il sito numero 1 in Italia per Detailing e Cura DellAuto!

Non sei connesso Connettiti o registrati

LaCuraDellAuto - Detailing Forum » Off Topic » Di tutto di più... » Test drive nuova Ypsilon Twinair

Test drive nuova Ypsilon Twinair

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 Test drive nuova Ypsilon Twinair il Mar 25 Ott 2011 - 17:41

dallas


Detailer Novello
Sono in OT dal forum, per cui posto qui e spero che interessi a qualcuno!

Eccomi di ritorno da un breve giro di prova con una nuova Ypsilon Twinair. Iniziamo dalla vettura: a fronte di un esterno abbastanza gradevole (calandra yankee a parte), l'interno si presenta con dei materiali abbastanza poveri per cruscotto e parti secondarie, segnando un grosso passo indietro rispetto alla precedente Ypsilon. Infelice soprattutto la soluzione adottata per il cruscotto, i cui spigoli a vista sono una bruttura, sotto quella mensolina di plasticone che nemmeno copre gli spigoli del quadro... Così non è da Lancia, però! I comandi sono tutti a portata di mano, a dire il vero la consolle centrale è abbastanza affollata di pulsanti ma la loro divisione in aree di utilizzo non li rende così scomodi. Motore: dopo l'avviamento si rimane un po' interdetti, perchè il suono è lo stesso (definirlo ricordo è molto riduttivo) del vecchio bicilindrico delle 126 Bis e Cinquecento del 1991.... Passato lo shock, si parte: l'ago del contagiri schizza velocemente verso i regimi più alti per i rapporti corti (non così è la quinta però, per i consumi), più che per la brillantezza del motore che al di sotto dei 3000 giri/min è decisamente soffocato e solo oltre i 4000 è vivace. Sembra che il turbo sia troppo "grosso" per questo motore, che riesce ad abbinarsi correttamente solo ai regimi più alti. In quinta la spinta è molto ridotta, sarà una marcia da crociera e stop, per il sorpasso non resta che ricorrere al cambio, che sembra essere un consueto C514 dagli innesti molto morbidi. Un breve sguardo al trip segna un bel 20.... ma non erano km/l ma l/100km.... poco male, sarà che non ci sono stato molto attento all'acceleratore, anzi ho forzato per sentire fino a dove arrivava questo nuovo "frullatore". Telaio: direi la vera nota dolente, visto che tradisce il baricentro alto e le carreggiate strette. La prova è stata condotta su strada bagnata, ma in curva l'aderenza a disposizione (trasmessa da delle EfficientGrip 185/55R15) era a volte davvero poca, e in partenza l'intervento dell'ASR era abbastanza frequente. Probabilmente le gomme giocano una grossa parte, per il fatto che provando a fare una frenata di emergenza lo spazio di arresto è stato lungo con frequenti allungamenti durante gli interventi dell'ABS. Ma mi è sembrato di guidare al limite una Panda, ma ricordo che questo pianale monta anche su 500 e Ka che quanto a reazioni e guidabilità sono ben diverse. La vettura sembra quindi abbastanza "inconsistente", leggera, troppo alta. Non ho provveduto a verificare la pressione delle gomme, visto che era appena arrivata probabilmente era troppo elevata. Ma è altrettanto vero che se pensiamo a quante persone viaggiano con le gomme fuori pressione (o anche peggio) si possono ricavare le stesse sensazioni che ho avuto io oggi... Traendo le somme, quello che lascia più amaro in bocca è proprio il non sentire (o vedere) di essere in una Lancia, per i materiali, le finiture, di notare senza tanta fatica il passo indietro rispetto alla precedente Ypsilon. La massificazione dei prodotti, purtroppo, passa da questi punti: cambia la carrozzeria, e basta, ma nel caso della Ypsilon si è passati dal segmento B al segmento A. E si sente (non solo per lo spazio, che dietro è veramente poco, ma è sempre stato così). Non credo che si possa dire, come avevo affermato nel 2004 dopo uno stress test serale con una Ypsilon DFN, di essere sulla migliore utilitaria del momento.

Vedere il profilo dell'utente

2 Re: Test drive nuova Ypsilon Twinair il Mer 26 Ott 2011 - 14:59

MET


Detailer Novello
guarda io ti posso dire una cosa........ io ho guidato per circa 15 anni la ford KA prima serie (quindi priva di alcun aiuto elettronico) , in quanto in famiglia ne abiamo avute ben 2..... mia madre ne ha avuta una per 8 anni, e poi cosi' contenta che e' rimasta ne ha ricomperata un'altra che abbiamo da 7 anni.........
l' ho guidata nelle condizioni piu' impensabili e ci ho fatto le cavolate piu' assurde.......... ne e' sempre uscita vincitrice e mi sento di dire che e' ASSOLUTAMENTE come telaio e guida una delle migliori utilitarie mai prodotte......

circa quattro anni fa' ho lavorato per un periodo in un concessionario multimarca fiat e alfa romeo....... spesso andavo a ritirare dal magazzino di scarico svariate lancia y lancia musa e varie alfa......

una volta mi e' capitato di andare a ritirare alcune lancia y che erano pre assemblate, cioe' alcune parti degli interni, abs e controlli elettronici erano non ancora in uso...... beh vi dico solo che nel tragitto per arrivare al concessionario, ho dovuto fare una piccola frenata di emergenza........ la y si e' scomposta cosi' tanto che a momenti finivo fuori strada......... questo mi ha fatto capire che quelle scatole con le ruote che produce il gruppo fiat e chiama lancia y non sono altro che delle bare con le ruote che a malapena stanno in strada grazie all'elettronica.......





Vedere il profilo dell'utente

3 Re: Test drive nuova Ypsilon Twinair il Mer 26 Ott 2011 - 15:23

dallas


Detailer Novello
Non esageriamo... ovvio che il passo corto aumenta parecchio la reattività laterale, ma nel mio citato test della precedente versione dell'ESP non se n'è sentita la mancanza. Confrontandola invece con Ka, va fatto notare che nello studio della prima serie, di derivazione Fiesta, era stato dato particolare peso alle tematiche handling nonostante si trattasse di un prodotto di bassa gamma, vista la particolarità del prodotto stesso. L'attuale Ka, invece, è gemella di questa Ypsilon così come di Panda e 500, nascendo insieme a Tychy. Ragion per cui, nonostante sia stata vantata da Ford una guidabilità superiore a 500 per l'adozione del ponte posteriore rinforzato (adottato in seguito su tutta la produzione di 500), il comportamento non può essere sostanzialmente diverso, a parte le ovvie considerazioni sul baricentro, sui centri di rollio e sulle ruote. Non dimenticare, poi, che le vetture arrivano con le gomme a pressioni molto elevate per evitarne l'ovalizzazione, per cui la tenuta di strada è sicuramente compromessa e il retrotreno diventa abbastanza critico da controllare, in generale. E anche ieri, probabilmente, questo "ingrediente" non era accuratamente dosato.

Vedere il profilo dell'utente

4 Re: Test drive nuova Ypsilon Twinair il Gio 27 Ott 2011 - 12:48

MET


Detailer Novello
sara', ma io me le ricordo ancora le parole di un pseudo amministratore delegato lancia che alla domanda di un giornalista che chiedeva se mai ci sara' un ritorno alla sportivita' .... ebbe il coraggio e il cattivo gusto di ripudiare il passato sportivo di lancia dicendo che lancia e' un marchio che vanta un 'immagine fashion e dettata all'eleganza e esclusivita', e non ha niente a cui spartire con la sportivita' e le competizioni............!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

vorrei averlo messo in una stanza chiusa con i possessori di un deltona o uno stratos stradale uno 037 eccc..... e vedere se ne usciva vivo......

il fatto che fiat attraverso un suo portavoce abbia avuto il coraggio di negare la vera natura della lancia in nome di un nuovo progetto di immagine per ampliare le vendite e soprattutto avere il coraggio di dissacrare LA DELTA chiamando delta quel nuovo bidone a 4 ruote per sfruttarne il nome e cercare di vendere non mi fa altro che provare un profondo schifo verso il gruppo fiat......

vendere il nome e il proprio passato cosi' e' una cosa imperdonabile.....


dico io ma e' cosi' difficile per fiat fare con lancia la stessa operazione di rilancio come ha fatto con la 500 come ha fatto bmw con la mini ecc..... hanno voluto fare di testa loro e hanno fato solo un buco nell' acqua.... ci hanno provato con la delta HPE ed e' stato un' insuccesso, ci hanno riprovato di nuovo con la nuova delta e hanno fatto un' insuccesso ancora piu' grande....... se fiat imparasse a dare quello che chiedono ai propri ormai ex clienti le cose cambierebbero, con alfa romeo lo hanno fatto..... e infatti le vendite sono incrementate e l' immagine di marchio ne ha tratto profitto....... fiat ha sbagliato in passato e continua a sbagliare......... mi viene da pensare che ha ragione il presidente del gruppo wolkswagen che interessato ad una ipotetica vendita del marchio alfa romeo dice che in mano loro l'alfa romeo venderebbe molto molto di piu'............ e wolkswagen e' risaputo essere un marchio molto attento a quello che vuole l' utente finale...

e poi ad esempio ci voleva un privato, e perlopiu' tedesco, per riuscire a far rinascere il mito della STRATOS!!??

Vedere il profilo dell'utente

5 Re: Test drive nuova Ypsilon Twinair il Gio 27 Ott 2011 - 16:01

dallas


Detailer Novello
Tutto quotabile alla grande... da anni ormai sostengo che il Gruppo sia in mano a persone più abili finanziariamente che dal punto di vista del prodotto. E giustamente hai citato alcuni esempi di mal-marketing. Spesso danno ai Marchi le immagini che vogliono che questi stessi trasmettano, quindi ora Lancia è di tendenza e raffinato mentre Alfa è sportiva. Peccato che la trazione posteriore (anche se importata da oltre oceano) ce l'abbia la Lancia con gli ultimi 2 barconi che hanno presentato e non l'Alfa. O che le ammiraglie le continuino a far produrre ad un solo Marchio, per evitare le sovrapposizioni che i tedeschi hanno dimostrato che si possono comunque evitare anche con condivisioni "pesanti" (il pianale Golf è attualmente base per quasi metà del Gruppo VAG). Ma si può, invece, prendere un prodotto americano (o meglio 3, finora) e, con piccolissime modifiche, proporlo su mercati i cui "gusti" (soprattutto in termini di guida) sono completamente diversi? Si può, se si pensa di avere dall'altra parte un demente che compra qualsiasi cosa gli proponi. Ma oggi non è più così.... Ho lasciato Alfa Romeo perchè ho avuto una opportunità allettante (la Bravo che possiedo attualmente) ma anche perchè manca, nei nuovi prodotti, quell'identità del Marchio che prima si "respirava" ovunque. Il cliente Alfa è molto tecnico, ma ora è costretto a sentir girare un 2 cilindri sotto al cofano, o ad avere il servosterzo elettrico. Mi spiace, ma non è così che si fa. E nel tempo i nodi verranno al pettine!

PS Nella prima presentazione della nuova Thema, ad un salone, era stata portata la vettura con tachimetro in miglia e climatizzatore in gradi fahrenheit... Io avrei fatto a meno di esporla, piuttosto che farla vedere così!

Vedere il profilo dell'utente

6 Re: Test drive nuova Ypsilon Twinair il Gio 27 Ott 2011 - 16:44

MET


Detailer Novello
infatti l' operazione thema e freemont e' una cosa scandalosa!!! si vede lontano un miglio che sono auto del gruppo americano con qualche ritocchino estetico.....

Vedere il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum