Il sito numero 1 in Italia per Detailing e Cura DellAuto!

Non sei connesso Connettiti o registrati

LaCuraDellAuto - Detailing Forum » Detailing » L'arte della lucidatura: protezione e mantenimento. » La cera e il suo mantenimento

La cera e il suo mantenimento

Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 7]

26 Re: La cera e il suo mantenimento il Mer 24 Ott 2012 - 19:27

DavideSR


Moderatore
È' quello che ho sempre pensato sin da molto tempo prima di conoscere il mondo del detailing.
Esempio: ho sempre sostenuto e consigliato, ai tempi delle preparazioni per scooter, che ogni cilindro doveva essere accoppiato al suo scarico, ma molti mi guardavano strano scegliendo secondo i propri gusti e le proprie convinzioni personali, quelli che invece seguivano il mio consiglio erano entusiasti del risultato. Dietro al ragionamento c'era una semplice logica: i due prodotti venivano sviluppati per essere montati assieme e nel 90% dei caso ciò era sufficiente affinché le prestazioni dell'assieme fossero le massime raggiungibili dai due singoli componenti.
Come nel caso oggetto della discussione, a volte, capitava che qualcosa di ibrido funzionasse particolarmente bene o che esaltava certe caratteristiche a discapito di altre, ma era un'eccezione.
Poi il voler stratificare o meno, come ha già scritto qualcuno, va a gusto personale. Io mi accodo ai "puristi"
, scelta maturata recentemente dopo aver dato il ReLoad sopra la SN su un cofano e lasciato la Sola SN sul tetto.

Vedere il profilo dell'utente

27 Re: La cera e il suo mantenimento il Mer 24 Ott 2012 - 19:39

Emanuele B


Moderatore
Questo argomento e' molto interessante ed istruttivo bravo Dario !

Il campo dei protettivi e del loro mantenimento e' vastissimo e pieno zeppo di elementi soggettivi e qualche prezioso elemento oggettivo


_________________


GUARDA I MIEI DETAILING
.....( grazie chef !! )

Pricipi di dettagliologia vissuta

1) Il 4° vizio capitale ......che roba brutta !

2) il detailing lo fa il detailer .....i prodotti aiutano (ma vanno saputi usare !!)

3) Senza l' U Factor  sei un brocco
Vedere il profilo dell'utente http://www.rossorubinocardetailing.com

28 Re: La cera e il suo mantenimento il Mer 24 Ott 2012 - 20:23

nickola


Detailer Novello
Fase 5.
Mantenimento.
In commercio ci sono diversi pulitori rapidi (quick detailer) arricchiti con cere e polimeri. Questi prodotti permettono di pulire una vettura precedentemente trattata, che non necessita di un lavaggio tradizionale e svolgono un ruolo determinante per mantenere inalterata la protezione delle cere e utili nel ripristinare pulizia e brillantezza in poco tempo e con poco sforzo.
I quick detailer, pertanto, non sostituiscono la fase finale di un lavoro di lucidatura e non sono alternativi alle cere ed ai sigillanti, ma svolgono un lavoro di conservazione.

penso che si deve aggiornare la guida, altrimenti si va sulla confusione.
quale prodotti sono adatti per protezione+mantenimento,cere+QD,etc...?
non ce glaze dopo la lucidatura.c'e un pò di confusione sulla classifica e ruolo dei prodotti
spero di non aver offeso nessuno.cerchiamo solo aiuto e di migliorare.

Vedere il profilo dell'utente http://www.gamshinedetailing.com/

29 Re: La cera e il suo mantenimento il Mer 24 Ott 2012 - 20:26

Alessio


Moderatore
Il Dodo Acrilyc Spritz è un buon prodotto, io lo sto testando da giugno e sono rimasto soddisfatto.
Cede un po nei confronti del Reload, ma in quando a beading e sheeting è molto valido.
Anche da solo fa la sua figura :
qua un immagine con un mese già alle spalle e due applicazioni di prodotto:


_________________

11 FEBBRAIO 2012 D-DAY VI ROMA - LA NEVE
12 MAGGIO 2012 D-DAY VII VERMEZZO - L'ORCHESTRINA
06 OTTOBRE 2012 D-DAY VIII BARANZATE - LA FABBRICA
Vedere il profilo dell'utente

30 Re: La cera e il suo mantenimento il Mer 24 Ott 2012 - 20:29

Toretto


Detailer Novello
Davvero molto interessante questo argomento,sopratutto perche' ci sono diversi pensieri.

Vedere il profilo dell'utente

31 Re: La cera e il suo mantenimento il Mer 24 Ott 2012 - 20:41

ciccante88


Detailer Superesperto
quoto per la confusione infatti ho letto sempre opinioni un pò discordanti...cmq sembra un bel prodotto, magari con una buona protezione come base il cedimento che dici si noterà di meno...ma almeno così facendo si sfrutterà anche la cera e non tutte le stratificazione che ci sono sopra! Wink

Vedere il profilo dell'utente

32 Re: La cera e il suo mantenimento il Mer 24 Ott 2012 - 20:52

Cia91


Apprendista Detailer
Anchio sono dell' idea che su una cera non vada messo nulla...

Invece su un sigillante come uno Z2, ci vedo bene mantenerlo con reload o similari.

Riguardo i nano invece penso che essendo trattamenti generalmente costosi e molto duraturi, visto che si legano a livello molecolare con la vernice, penso che a maggior ragione vadano a loro volta protetti con altri sigillanti (o cere? qualcuno ha mai provato a mettere una cera su un nano?) per mantenerli nel migliore dei modi.

Vedere il profilo dell'utente

33 Re: La cera e il suo mantenimento il Mer 24 Ott 2012 - 21:39

bonex


Apprendista Detailer
Perchè non fare una tabella dove a ogni protettivo è associato il mantenimento migliore? Comunque voi dite che alla cera è meglio non stratificare nulla, e che, ovviamente, i QD indeboliscono la protezione contenendo agenti pulenti; quindi quando devo asciugare un auto protetta dopo il lavaggio è meglio non usare nulla oppure utilizzare QD considerando che l'acqua sulla superficie diluisce ancora di più il prodotto andando a scemare le sue capacità pulenti e quindi di indebolimento nei confronti della cera?

Vedere il profilo dell'utente

34 Re: La cera e il suo mantenimento il Mer 24 Ott 2012 - 21:43

Toretto


Detailer Novello
Cia91 ha scritto:Anchio sono dell' idea che su una cera non vada messo nulla...

Invece su un sigillante come uno Z2, ci vedo bene mantenerlo con reload o similari.

Riguardo i nano invece penso che essendo trattamenti generalmente costosi e molto duraturi, visto che si legano a livello molecolare con la vernice, penso che a maggior ragione vadano a loro volta protetti con altri sigillanti (o cere? qualcuno ha mai provato a mettere una cera su un nano?) per mantenerli nel migliore dei modi.

per mantenere Z2(sigillante)ci metti un'altro sigillante(reload)?

Vedere il profilo dell'utente

35 Re: La cera e il suo mantenimento il Mer 24 Ott 2012 - 21:45

Toretto


Detailer Novello
bonex ha scritto:Perchè non fare una tabella dove a ogni protettivo è associato il mantenimento migliore? Comunque voi dite che alla cera è meglio non stratificare nulla, e che, ovviamente, i QD indeboliscono la protezione contenendo agenti pulenti; quindi quando devo asciugare un auto protetta dopo il lavaggio è meglio non usare nulla oppure utilizzare QD considerando che l'acqua sulla superficie diluisce ancora di più il prodotto andando a scemare le sue capacità pulenti e quindi di indebolimento nei confronti della cera?

non usare nulla!!! Very Happy

Vedere il profilo dell'utente

36 Re: La cera e il suo mantenimento il Mer 24 Ott 2012 - 21:47

cupitt


Campione 2013
Campione 2013
Toretto ha scritto:
Cia91 ha scritto:Anchio sono dell' idea che su una cera non vada messo nulla...

Invece su un sigillante come uno Z2, ci vedo bene mantenerlo con reload o similari.

Riguardo i nano invece penso che essendo trattamenti generalmente costosi e molto duraturi, visto che si legano a livello molecolare con la vernice, penso che a maggior ragione vadano a loro volta protetti con altri sigillanti (o cere? qualcuno ha mai provato a mettere una cera su un nano?) per mantenerli nel migliore dei modi.

per mantenere Z2(sigillante)ci metti un'altro sigillante(reload)?

Per i sigillanti e i nano il discorso e' diverso , hai più ampia scelta di possibilità Wink
Ma qui siamo OT Wink


_________________
LE MIE " RICETTE "


Vedere il profilo dell'utente

37 Re: La cera e il suo mantenimento il Mer 24 Ott 2012 - 22:24

cupitt


Campione 2013
Campione 2013
Cia91 ha scritto:

Riguardo i nano invece penso che essendo trattamenti generalmente costosi e molto duraturi, visto che si legano a livello molecolare con la vernice, penso che a maggior ragione vadano a loro volta protetti con altri sigillanti (o cere? qualcuno ha mai provato a mettere una cera su un nano?) per mantenerli nel migliore dei modi.


Mettere una cera sopra un trattamento nano e' come mettere una felpa sopra il cappotto Razz

Peró alla fine e' una scelta , se per un periodo vuoi goderti qualche riflesso in più a discapito di un po' di gloss allora e' ok Wink


_________________
LE MIE " RICETTE "


Vedere il profilo dell'utente

38 Re: La cera e il suo mantenimento il Mer 24 Ott 2012 - 22:30

cupitt


Campione 2013
Campione 2013
nickola ha scritto:
Fase 5.
Mantenimento.
In commercio ci sono diversi pulitori rapidi (quick detailer) arricchiti con cere e polimeri. Questi prodotti permettono di pulire una vettura precedentemente trattata, che non necessita di un lavaggio tradizionale e svolgono un ruolo determinante per mantenere inalterata la protezione delle cere e utili nel ripristinare pulizia e brillantezza in poco tempo e con poco sforzo.
I quick detailer, pertanto, non sostituiscono la fase finale di un lavoro di lucidatura e non sono alternativi alle cere ed ai sigillanti, ma svolgono un lavoro di conservazione.

penso che si deve aggiornare la guida, altrimenti si va sulla confusione.
quale prodotti sono adatti per protezione+mantenimento,cere+QD,etc...?
non ce glaze dopo la lucidatura.c'e un pò di confusione sulla classifica e ruolo dei prodotti
spero di non aver offeso nessuno.cerchiamo solo aiuto e di migliorare.

Guarda , già le guide offrono numerosi elementi utili , E quello descritto ha il suo fondamento , poiché i QD consentono quando la cera si sta esaurendo di ottenere una protezione e lucentezza quasi al pari dello stesso risultato che si aveva al momento della stesura del protettivo .Quindi il senso non e' che rafforzano la cera ma che aggiungono un po' di protezione all'auto .

Il mondo del detailing e' vario e vasto , ogni fase ha numerose sfaccettature e varianti , sta all'utilizzatore capire quali siano le proprie esigenze. Anche perché non esiste una "ricetta" standard da seguire Wink


_________________
LE MIE " RICETTE "


Vedere il profilo dell'utente

39 Re: La cera e il suo mantenimento il Gio 25 Ott 2012 - 0:13

nickola


Detailer Novello
mi scusi, ma credo che hai frainteso il mio messaggio(non è una critica sulla guida). e ottima guida,penso che sia la migliore che si può trovare in Italia
poiché i QD consentono quando la cera si sta esaurendo di ottenere una protezione e lucentezza quasi al pari dello stesso risultato che si aveva al momento della stesura del protettivo
la stessa cosa lo fa anche un glaze quando il produttore lo consiglia come QD per mantenimento
sono tantissimi prodotti di mantenimento(QD) a base di cera che sono consigliate per la conservazione(della cera) e per mantenere la protezione più a lungo possibile
voglio chiarire cosa crea confusione
esempio:
per un protettivo di 3 mesi(cera di carnauba)si fa un lavaggio una volta a settimana con QD(cera di carnauba)...allora dopo 3 lavaggi hai perso protettivo!

sta all'utilizzatore capire quali siano le proprie esigenze
attenzione... si fa sempre riferimento alla guida per aiutare un nuovo utente

Il mondo del detailing e' vario e vasto , ogni fase ha numerose sfaccettature e varianti
hai ragione per questa si prova a conoscere altri possibili varianti

Anche perché non esiste una "ricetta" standard da seguire
anche qui hai ragione Smile è fondamentale seguire fedelmente le indicazioni del produttore per prodotti

quoto per tabella

Vedere il profilo dell'utente http://www.gamshinedetailing.com/

40 Re: La cera e il suo mantenimento il Gio 25 Ott 2012 - 9:01

cupitt


Campione 2013
Campione 2013
Il glaze ha una funzione diversa , non protettiva , ma quando si vuole aggiungere qualcosa alla lucidatura o si vuole ripristinare un po' il gloss,
Ed e' un passaggio non fondamentale in un detailing , Ma molto personale ,

3 applicazioni di QD forse e' un dato un po' eccessivo , poi dipende dal prodotto, io sarei per lasciare un po' la cera in pace per i primi lavaggi e poi aiutarsi con un QD per allungare un po' la protezione e il gloss in quelli successivi o in attesa di una riapplicazione Wink


Un'altro consiglio , la guida e' un ottimo approccio al detailing , ma uno sguardo al forum lo si deve dare sempre .


_________________
LE MIE " RICETTE "


Vedere il profilo dell'utente

41 Re: La cera e il suo mantenimento il Gio 25 Ott 2012 - 9:33

dado7L


Miglior Detailing 2013
Miglior Detailing 2013
Io sono dell'idea di lasciar stare il protettivo così com'è fino alla fine dei suoi giorni.

Vedere il profilo dell'utente http://www.bigfootcentre.it

42 Re: La cera e il suo mantenimento il Gio 25 Ott 2012 - 9:51

cupitt


Campione 2013
Campione 2013
Si , ma realisticamente parlando si arriva ad un punto in cui non vuoi o non puoi riapplicare un protettivo e l'uso di un QD o un protettivo spray torna utile.

Si chiama sindrome di mancanza di effetto beading Razz


_________________
LE MIE " RICETTE "


Vedere il profilo dell'utente

43 Re: La cera e il suo mantenimento il Gio 25 Ott 2012 - 10:27

alesoft


Diplomato in Detailing
cheers QUOTO ALLA GRANDE !

Vedere il profilo dell'utente

44 Re: La cera e il suo mantenimento il Gio 25 Ott 2012 - 10:29

Alessio


Moderatore
dado7L ha scritto:Io sono dell'idea di lasciar stare il protettivo così com'è fino alla fine dei suoi giorni.

perfettamente d'accordo con te! Smile


_________________

11 FEBBRAIO 2012 D-DAY VI ROMA - LA NEVE
12 MAGGIO 2012 D-DAY VII VERMEZZO - L'ORCHESTRINA
06 OTTOBRE 2012 D-DAY VIII BARANZATE - LA FABBRICA
Vedere il profilo dell'utente

45 Re: La cera e il suo mantenimento il Gio 25 Ott 2012 - 11:00

nickola


Detailer Novello
diceva Toretto, miglior prodotto per pulire la macchina e "NULA", ma solo con PH neutro.
vantaggi:gratis e non indebolisce la cera Wink
su Glaze mi metto su silenzio. Smile può creare più confusione di QD(mantenimento) Shocked

Vedere il profilo dell'utente http://www.gamshinedetailing.com/

46 Re: La cera e il suo mantenimento il Gio 25 Ott 2012 - 12:24

ciccante88


Detailer Superesperto
secondo me i QD, se non in casi particolari non dovrebbero toccare minimamente la carrozzeria, come nel caso di pulitura veloce di contaminazioni ecc...anche secondo me le 3 applicazioni per indebolire la cera sono un pò eccessive ma la linea guida non si discosta molto e alcuni miei test me l'hanno confermato, usando seppure vari QD, chi più e chi meno aggressivi! io sono per la riapplicazione di protettivi spray inerenti rispettivamente alla cera o al sigillante(che secondo me sono ben diversi dai QD), ma non ad ogni lavaggio di mantenimento anche per dare spazio alla protezione basilare!

Vedere il profilo dell'utente

47 Re: La cera e il suo mantenimento il Gio 25 Ott 2012 - 13:06

nickola


Detailer Novello
argomento è sulla cera di carnauba.
voglio fare una piccola sintesi generale
come si sa, la cera di carnauba e un ottimo protettivo, offre maggiore protezione,solo che non durà più tempo.in genere le cere durano 3-8 settimane
CERA DI CARNAUBA la Stratificazione SI o NO
io sono per SI
l'applicazione di più mani o strati di cera può aggiungere una maggiore protezione, lucentezza e brillantezza alla superficie.tempi di polimerizzazione da 1 a 24 ore
poi dipende di come veni applicata,umidità,temperatura,etc...
fattori principali che indebolisco la cera
sono tanti:
-dove è parcheggiata auto (garage o fuori),
-quanti km percorsi,
-le condizioni atmosferiche,
-la preparazione del auto prima de applicare la cera,
-frequenza e tipo di lavaggio/detersivo
consiglio per mantenimento(secondo me)prodotti specifiche per lavaggio rinseless,waterless,QD con detersivo a PH neutro
consiglio-applicare carnauba prima che la protezione sparisce,frequenza una volta al mese

Vedere il profilo dell'utente http://www.gamshinedetailing.com/

48 Re: La cera e il suo mantenimento il Gio 25 Ott 2012 - 14:13

Roby Pozzato


Detailer Novello
Ma allora quando si dice di usare Fast Cleaner, D155 e compagnia per aiutare nell'asciugatura di fatto si finisce per indebolire la protezione? Surprised

Vedere il profilo dell'utente

49 Re: La cera e il suo mantenimento il Gio 25 Ott 2012 - 14:41

DavideSR


Moderatore
Intanto specifichiamo che per stratificare non intendiamo dare più layer dello stesso protettivo ma accoppiare due protettivi di natura differente.
@ Roby: considera che in quel caso spruzzi su auto bagnata e quindi è come se hai diluito il prodotto e non vai a sfruttare la caratteristica pulente del QD, in soldoni lo usi quasi come un rompi goccia e un lubrificante (per poter far scorrere il panno con più sicurezza).

Vedere il profilo dell'utente

50 Re: La cera e il suo mantenimento il Gio 25 Ott 2012 - 15:03

cupitt


Campione 2013
Campione 2013
Bene, stai affrontando una tematica altrettanto interessante : mantenimento .

Dobbiamo analizzare il mantenimento non solo visto come preservazione della cera , ma anche dello stato della vernice , se non dovessimo usare un QD durante l'asciugatura avremmo si un'auto incerata più a lungo ... Ma con una marea di swirl in più !!!

L'aiuto in asciugatura con un QD e' fondamentale per preservare l'auto da nuovi graffi Wink


_________________
LE MIE " RICETTE "


Vedere il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 2 di 7]

Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum