LaCuraDellAuto - Detailing Forum
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il sito numero 1 in Italia per Detailing e Cura DellAuto!

Non sei connesso Connettiti o registrati

LaCuraDellAuto - Detailing Forum » Detailing » Strumenti ed accessori. » Oh-oh... cosa è successo a questo surbuf?

Oh-oh... cosa è successo a questo surbuf?

+2
tav86
Mistral
6 partecipanti

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Mistral

Mistral
Apprendista Detailer
Ciao ragazzi, scrivo qui un quesito in merito al bizzarro comportamento tenuto da un Surbuf 5,5" estratto per la prima volta dalla scatola proprio in occasione dell'ultimo lavoro svolto su una Maserati GT (si tranquilli, appena avrò ultimato l'elaborazione delle foto posto tutto nell'apposita sezione).
Il b******o ha pensato bene sciogliersi letteralmente al centro dalla parte del velcro dopo mezzo cofano e il passaruota passati una volta con ERO600 e Scholl S3 Gold a velocità di correzione (4-5).

Oh-oh... cosa è successo a questo surbuf? 59010

Scusate la pessima qualità dello scatto, ho usato il telefono visto che ce l'avevo comodo e il Signore nostro Gesù, dopo averlo chiamato in causa giusto un paio di volte abbastanza veemente, mi ha sconsigliato personalmente di non afferrare la reflex... Cosa avrà voluto dire!??!

La correzione stava riuscendo alla grande e il fratello sono riuscito comunque ad utilizzarlo ancora ma con la G220 V1 anche se, sempre su consiglio di LUI, ho preferito accantonarlo e proseguire con i gialli LCDA.

Cosa può aver causato la disfatta del setoloso strumento? Ho sbagliato velocità? Ho sbagliato macchina (ho notato che effettivamente a parità di scala, ma dubito sia anche la stessa velocità, la ERO scalda quanto le fiamme dell'inferno che mi stavano aspettando quel giorno rispetto alla freschissima Meg)? I passaggi sono stati eseguiti lentamente e ad incrociare con una discreta quantità di prodotto!

Fatemi sapere cosa ne pensate e se eventualmente meglio dirigersi verso altre tipologie di tamponi da utilizzare con la ERO (gli LCDA non hanno fatto una piega).

Francesco

tav86

tav86
Detailer Novello
I surbuf mi creano lo stesso problema con la ero..specialmente quelli piccoli

Paso

Paso
Detailer Novello
peccato li volevo prendere proprio per la ero Crying or Very sad 

Alessio

Alessio
Moderatore
L attacco dei surbuf non è molto spesso. Sicuramente è stato sollecitato per molto tempo e quest'azione ha squagliato l attacco. Dopo 10 utilizzi ( è uno dei tamponi che uso meno ) è ancora perfetto.


_________________
Oh-oh... cosa è successo a questo surbuf? Logo_l10
11 FEBBRAIO 2012 D-DAY VI ROMA - LA NEVE
12 MAGGIO 2012 D-DAY VII VERMEZZO - L'ORCHESTRINA
06 OTTOBRE 2012 D-DAY VIII BARANZATE - LA FABBRICA

Mistral

Mistral
Apprendista Detailer
Alessio ha scritto:L attacco dei surbuf non è molto spesso. Sicuramente è stato sollecitato per molto tempo e quest'azione ha squagliato l attacco. Dopo 10 utilizzi ( è uno dei tamponi che uso meno ) è ancora perfetto.

Non è stato sollecitato per molto tempo, anzi, come dicevo prima è stato fatto metà cofano e un passaruota, un solo passaggio! Forse la velocità della macchina, l'eccessivo riscaldamento della ERO... L'altro con G220 è ancora intatto e pronto per il prossimo giro!!

tav86

tav86
Detailer Novello
Confermo anch'io che lo fanno da subito..si scaldano al centro e si incollano al platorello..

Admin

Admin
Admin
La regola è sempre la stessa: più è alto il tampone (o anche il platorello) maggiore sarà il calore prodotto e maggiore deve essere la vostra attenzione alle temperature di esercizio Wink


_________________
Il mio lavoro è creare bellezza che altri nemmeno immaginano...
http://lacuradellauto.forumattivo.com

Mistral

Mistral
Apprendista Detailer
Admin ha scritto:La regola è sempre la stessa: più è alto il tampone (o anche il platorello) maggiore sarà il calore prodotto e maggiore deve essere la vostra attenzione alle temperature di esercizio Wink

Ma non si spiega il perché invece l'altro utilizzato per il stesso tempo sempre con ERO e stessa velocità non ha subito danni, anzi è stato utilizzato poi anche con G220

nikolino


Apprendista Detailer
per qualche motivo si è scaldato meno...non so' forse la pressione esercitata..? basta il peso della ERO stessa e la mano appena poggiata sulla testa della roto per arrivare al limite...provato con la bilancia

Mistral

Mistral
Apprendista Detailer
nikolino ha scritto:per qualche motivo si è scaldato meno...non so' forse la pressione esercitata..? basta il peso della ERO  stessa e la mano appena poggiata sulla testa della roto per arrivare al limite...provato con la bilancia

Si anche questo può essere e ho notato che il prodotto me lo consumava molto velocemente

Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.