LaCuraDellAuto - Detailing Forum
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

Il sito numero 1 in Italia per Detailing e Cura DellAuto!

Non sei connesso Connettiti o registrati

LaCuraDellAuto - Detailing Forum » Detailing » L'arte della lucidatura: protezione e mantenimento. » Sigillanti al grafene.

Sigillanti al grafene.

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1Sigillanti al grafene. Empty Sigillanti al grafene. il Sab 12 Set 2020 - 21:21

nautha


Aiutante Detailer
Sigillanti al grafene, tipo Glassparency “Graphene Coating”.
Sembrano essere la nuova frontiera oltre i ceramici e atti a colmare quelle lacune dei ceramici.
Sono ancora solo un paio le aziende che lo commercializzano, e' l'inizio di un nuovo segmento ma ne reclamano la durata da 5 a 7 anni (con stratificazione)!
Qualcuno li ha testati?

2Sigillanti al grafene. Empty Re: Sigillanti al grafene. il Dom 13 Set 2020 - 13:37

Nippe

Nippe
Diplomato in Detailing
E quali sarebbero le lacune dei "ceramici"? (quanto odio questo termine!)


_________________
Owner Carlife Detailing Lab - centro detailing Bergamo
Mappa detailers & Reseller LCDA - GYEON certified detailer
http://www.carlifedetailinglab.it

3Sigillanti al grafene. Empty Re: Sigillanti al grafene. il Dom 13 Set 2020 - 16:15

nautha


Aiutante Detailer
Nippe ha scritto:E quali sarebbero le lacune dei "ceramici"? (quanto odio questo termine!)
Si effettivamente il termine e' impropriamente usato e anche obsoleto, anche se all'estero e soprattutto in USA e' il solo termine che usano per questi trattamenti.
Bhe', una su tutte parrebbe la propensione dei sigillanti nano ai cosidetti "water spots" trascurati e lasciati asciugare all'aria e che una volta che attaccano il sigillante, sono fastidiosi da eliminare (anche se esistono prodotti dedicati per questo problema) e che il grafene attenua avendo proprieta' dissipative e di barriera molecolare maggiori,poi angoli di contatto superiori, filtri UV incomparabili, poi la durata, ridicolizzata (stando a come dicono produttori ed users) dai coating in graphene (alcuni addirittura 5/6 anni). Questi rispetto ai sigillanti attualmente sul mercato, ma ripeto, non lo sostengo io...
Comunque io sono rimasto semplicemente incuriosito dalle caratteristiche che danno per "rivoluzionarie" di questi nuovi coatings, leggendo diverse review ed ho solo esperienza con qualche trattamento nano a base quarzo che ho applicato con ottime risultato; probabilmente il mio e quello di molti,  e' un discorso di scetticita' iniziale (e curiosita') come succede con ogni prodotto che reclami caratteristiche "rivoluzionarie"...
Magari non avra' niente di speciale o poco piu' di un nano attuale; magari tra 6 mesi tutti diranno "ancora non usi il grafene???" E lo ameranno tutti...

4Sigillanti al grafene. Empty Re: Sigillanti al grafene. il Mar 22 Set 2020 - 10:55

Admin

Admin
Admin
Come tanti settori dell'industria e del commercio in generale, esistono informazioni non complete, miti e falso marketing. 

Analizziamo il "rivestimento al grafene" a pezzi. 

Prima di tutto, il nome completo, ovvero, "rivestimento ceramico di grafene". Questo suggerisce immediatamente che il grafene è un infuso. "Infusione" è un altro termine molto esplorato nel settore, ma alla fine ci arriveremo. 

Che cos'è veramente il grafene? È un materiale fenomenale, gli scienziati che lo hanno scoperto e isolato sono stati premiati con il premio Nobel nel 2010. Immaginate uno strato sottile di 1 atomo prelevato della fibra di carbonio intero, questo è ciò che è il grafene. 
Il materiale più forte e sottile del mondo. 

Quindi si può in qualche modo sciogliere questo materiale, farne un liquido e applicarlo alla vernice per auto? Assolutamente no. Ciò di cui le vernici sono in effetti infuse, è una riduzione dell'ossido di grafene trattato termicamente e chimicamente. Siamo già a chilometri di distanza dal grafene originale. I livelli di questa infusione nella formulazione totale sono marginali, essendo frazioni di un per cento. La scienza non è ancora in grado di creare un rivestimento di grafene. Non sono sicuro che lo sarà mai. 

La parola magica e la chiave per un marketing accattivante - "infusione". 

Parlando di un'infusione inferiore all'1%, potremmo effettivamente infondere un normale rivestimento di SiO2 con tutto ciò che si desidera.
"Rivestimento in carbonio-ceramica", "rivestimento in titanio-ceramica", "rivestimento in polvere spaziale" o anche "rivestimento in oro-ceramica" - voi lo desiderate? Le aziende lo produrranno. Andrà bene? No. Venderà? Probabilmente... 

E' già accaduto nella storia recente: Glass coating, Ceramic coating, quartz coating... 
Tanti modi diversi di chiamare lo stesso materiale, ovvero del SiO2 in una sostanza base solvente (necessario per "trasportare" il SiO2).

Abbiamo cominciato a studiare attentamente il grafene all'inizio del 2020 (fine Gennaio per l'esattezza). 
Abbiamo provato qd, shampoo, polish, compound, coating "al grafene" oppure "infusi di grafene" confrontandoli alle loro corrispettive versioni "base".
A distanza di 7 mesi non abbiamo notato ancora nessuna differenza: quando la base era buona e valida, lo è stata con e senza grafene, quando era meno buona idem. 
Anche Angelwax ci ha inviato almeno 10 campioni di prodotti diversi "con grafene". 
Non sappiamo se le metteranno in commercio, noi abbiamo dato il nostro parere, non sappiamo cosa decideranno di fare...


_________________
Il mio lavoro è creare bellezza che altri nemmeno immaginano...

A Ale91 e Mariovalsecchi piace questo messaggio.

http://lacuradellauto.forumattivo.com

5Sigillanti al grafene. Empty Re: Sigillanti al grafene. il Mar 22 Set 2020 - 15:07

nautha


Aiutante Detailer
Admin ha scritto:Come tanti settori dell'industria e del commercio in generale, esistono informazioni non complete, miti e falso marketing. 

Analizziamo il "rivestimento al grafene" a pezzi. 

Prima di tutto, il nome completo, ovvero, "rivestimento ceramico di grafene". Questo suggerisce immediatamente che il grafene è un infuso. "Infusione" è un altro termine molto esplorato nel settore, ma alla fine ci arriveremo. 

Che cos'è veramente il grafene? È un materiale fenomenale, gli scienziati che lo hanno scoperto e isolato sono stati premiati con il premio Nobel nel 2010. Immaginate uno strato sottile di 1 atomo prelevato della fibra di carbonio intero, questo è ciò che è il grafene. 
Il materiale più forte e sottile del mondo. 

Quindi si può in qualche modo sciogliere questo materiale, farne un liquido e applicarlo alla vernice per auto? Assolutamente no. Ciò di cui le vernici sono in effetti infuse, è una riduzione dell'ossido di grafene trattato termicamente e chimicamente. Siamo già a chilometri di distanza dal grafene originale. I livelli di questa infusione nella formulazione totale sono marginali, essendo frazioni di un per cento. La scienza non è ancora in grado di creare un rivestimento di grafene. Non sono sicuro che lo sarà mai. 

La parola magica e la chiave per un marketing accattivante - "infusione". 

Parlando di un'infusione inferiore all'1%, potremmo effettivamente infondere un normale rivestimento di SiO2 con tutto ciò che si desidera.
"Rivestimento in carbonio-ceramica", "rivestimento in titanio-ceramica", "rivestimento in polvere spaziale" o anche "rivestimento in oro-ceramica" - voi lo desiderate? Le aziende lo produrranno. Andrà bene? No. Venderà? Probabilmente... 

E' già accaduto nella storia recente: Glass coating, Ceramic coating, quartz coating... 
Tanti modi diversi di chiamare lo stesso materiale, ovvero del SiO2 in una sostanza base solvente (necessario per "trasportare" il SiO2).

Abbiamo cominciato a studiare attentamente il grafene all'inizio del 2020 (fine Gennaio per l'esattezza). 
Abbiamo provato qd, shampoo, polish, compound, coating "al grafene" oppure "infusi di grafene" confrontandoli alle loro corrispettive versioni "base".
A distanza di 7 mesi non abbiamo notato ancora nessuna differenza: quando la base era buona e valida, lo è stata con e senza grafene, quando era meno buona idem. 
Anche Angelwax ci ha inviato almeno 10 campioni di prodotti diversi "con grafene". 
Non sappiamo se le metteranno in commercio, noi abbiamo dato il nostro parere, non sappiamo cosa decideranno di fare...

Grazie della plausibile e certamente professionale risposta.
Poi magari si sa' (o meno), tra 1 anno il grafene sara' il nuovo "Cavallo di Troia" dei trattamenti oppure tornera' a riempire le matite...E comunque qui non siamo tanto distanti da quello che sostiene che nel "suo spruzzino" c'e' il titanio (inteso come metallo allo stato molecolare e non di ossido)... Laughing
Per ora quindi sostanzialmente rimane il solito "specchietto per le allodole"...

6Sigillanti al grafene. Empty Re: Sigillanti al grafene. il Mer 23 Set 2020 - 10:30

Admin

Admin
Admin
Esattamente, come con la Carnauba del resto: da sempre si usano numeri e definizioni. 
Ecco perché basiamo le nostre valutazioni sempre sulle pure performance del prodotto e non su quello che è contenuto all'interno.


_________________
Il mio lavoro è creare bellezza che altri nemmeno immaginano...
http://lacuradellauto.forumattivo.com

7Sigillanti al grafene. Empty Re: Sigillanti al grafene. il Mer 23 Set 2020 - 20:13

Ale91

Ale91
Detailer Novello
Che super risposta dettagliata quella sul grafene! Grande Antonio! Like Like

A nautha piace questo messaggio.

8Sigillanti al grafene. Empty Re: Sigillanti al grafene. il Mer 23 Set 2020 - 22:12

Tetsuja

Tetsuja
Apprendista Detailer
Mica micio micio bau bau! Very Happy Laughing

A Ale91 e nautha piace questo messaggio.

Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.